ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

i consigli dei nostri specialisti

Genitore celiaco e diabetico

Sono un genitore celiaco e diabetico: quando fare i primi esami a mia figlia per controllare se è celiaca anche lei?

Ho 40 anni e sono diabetica dall'età di 15 anni e celiaca dall'età di 35. Avendo una bimba di 19 mesi mi era stato consigliato di non introdurre il glutine fino all'anno e di verificare dopo sei mesi gli anticorpi anti-trasglutaminasi (N.d.R.: gli anticorpi anti-transglutaminasi tissutale umana o tTG sono tipici della celiachia e sono auto-anticorpi diretti contro l'enzima transglutaminasi tissutale, una componente importante della mucosa intestinale). Essendo la bimba cresciuta in altezza e peso durante la dieta libera (sono passati già cinque mesi) devo necessariamente fare gli esami o posso posticipare? Quali possibilità ci sono di trasmettere il diabete o la celiachia?

Gentile signora, può aspettare ad eseguire gli esami a sua figlia, soprattutto se non presenta alcun sintomo che possa suggerire la celiachia. Eseguirei il primo controllo degli esami di sangue all'età di tre anni, possibilmente facendo eseguire anche il test genetico per la celiachia. Se da questo risultasse che la bambina è negativa per i geni DQ2 e DQ8 sarebbe chiuso il discorso del rischio di sviluppare questa patologia. Data la storia familiare, la probabilità che la bambina divenga celiaca è all'incirca del 10%.

4/6/2002

5/4/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Genitore celiaco e diabetico"

Uovo nello svezzamento
Riguardo all'uovo, occorre considerare le due parti che lo compongono e i modi che abbiamo a disposizione per cucinarlo e proporlo ai bambini.
Il diabete
Il diabete mellito è una situazione caratterizzata dall'incapacità dell'organismo a mantenere un livello di glicemia nella norma.
I cereali
I cereali (frumento, mais, riso, orzo, avena, segale) nell'alimentazione del bambino rappresentano una buona fonte di energia.
Diabete insipido
Il diabete insipido è dovuto alla mancanza di un ormone, la vasopressina. Si manifesta con l'aumento della quantità di urine e aumento della sete.
Ha predisposzione allergica
La dieta di un bambino con predisposizione allergica.
Zucchero nelle urine
Con il termine di glicosuria si intende la presenza di zucchero nelle urine.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ciuccio e palato
Mio figlio di 20 mesi ha il palato deformato dal ciuccio. I consigli dell'esperto su quando toglierlo per non fargli deformare il palato.
Correggere l'ipermetropia rende strabici?
Mi hanno detto che correggere l'ipermetropia rende strabici. Il parere dell'oculista.
Un'amica immaginaria
Il desiderio porta talvolta i bambini a fingere di avere un amica o amico immaginario.
Eritema tossico del neonato
L'eritema tossico è un'affezione transitoria del tutto benigna. La sua origine è sconosciuta.
Soffre di asma: montagna o mare?
La mia bambina soffre di asma e ci hanno consigliato un cambiamento d'aria: è meglio il mare o la montagna? I consigli della pediatra.

Quiz della settimana

Quale delle seguenti affermazioni riguardanti il tetano è corretta?
Può colpire il neonato
E' una malattia contagiosa
E' dovuta a un virus
Prima di manifestarsi ha un periodo di incubazione di più di un mese