ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

i consigli dei nostri specialisti

Intolleranza al fruttosio

Il fruttosio è lo zucchero della frutta. L'intolleranza ereditaria al fruttosio è una rara malattia metabolica, a trasmissione cromosomica, nella quale il fruttosio non è digerito bene.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Desidero avere informazioni dettagliate riguardo l'intolleranza al fruttosio e sapere anche se esiste un tipo di dieta appropriata per questo tipo di malattia.

L'intolleranza ereditaria al fruttosio è una rara malattia metabolica, a trasmissione ereditaria, dovuta all'assenza nel fegato dell'enzima aldolasi B. Si manifesta già nei primi mesi di vita (qualche volta anche nei primissimi giorni negli allattati artificialmente) con gravi disturbi gastrointestinali (diarrea e vomito), compromissione delle condizioni generali, grave ipoglicemia (riduzione della concentrazione del glucosio nel sangue) e danno renale.

Tutti questi sintomi seguono l'ingestione di fruttosio o di saccarosio (costituito da una molecola di glucosio e da una di fruttosio), che sono presenti nella frutta, nella verdura, nel latte in polvere, nello zucchero di barbabietola e di canna. Nel bambino svezzato la malattia può evolvere in forma molto grave, anche mortale, per la comparsa di una grave insufficienza epatica, ma risponde in modo eccellente all'esclusione del fruttosio dalla dieta del bambino.

Nell'adulto l'intolleranza ereditaria al fruttosio è praticamente asintomatica e spesso si evidenzia con un senso di nausea che compare immediatamente dopo l'ingestione di cibi o di farmaci contenenti fruttosio, che peraltro il paziente impara ad evitare con l'esperienza.

La prognosi della malattia è grave nel lattante, dove si può precocemente instaurare un quadro di cirrosi. Se però il piccolo lattante riesce a superare i primi sei mesi di vita, la prognosi migliora in modo notevole, perché gli stessi pazienti imparano a rifiutare i cibi dolcificati con il saccarosio (il comune zucchero da cucina).

La dieta deve essere molto rigorosa, eliminando tutti i cibi che contengono zucchero (fruttosio o saccarosio). Sono perciò permessi carne, pesce, uova, formaggi, yogurt e latte (ovviamente non zuccherati), tutti i tipi di grassi. Tra i legumi e le verdure sono permessi fagioli secchi, spinaci, lattuga, soia, lenticchie, ceci, ma non carote, barbabietole, pomodori, cicoria, indivia, asparagi, carciofi.

Tra i farinacei sono proibite tutte le farine industriali zuccherate, i biscotti, le fette biscottate zuccherate, i dolci ecc. Vanno eliminati il miele e tutti i prodotti contenenti zucchero quali caramelle, cioccolato, marmellata, gelati, dolci. Nessun tipo di frutta è concesso, compresa quella secca (fichi, prugne, datteri) e quella oleosa (noci, mandorle, nocciole).

Vanno eliminate la birra, le bevande come la Coca Cola, i succhi di frutta, le aranciate o le limonate industriali, ecc. Vietati infine anche tutti i prodotti farmaceutici zuccherati (sciroppi, granulati, confetti ecc.).

1/1/1997

3/4/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Intolleranza al fruttosio"

Dieta per intolleranza al fruttosio
L'intolleranza ereditaria al fruttosio è una rara malattia metabolica, nella quale si deve seguire una dieta rigorosa. Ecco gli alimenti permessi e proibiti.
Beve solo camomilla dolce
Invogliare un neonato a bere solo camomilla non è corretto perchè l'apporto calorico può disturbare l'appetito.
Zucchero nelle urine
Con il termine di glicosuria si intende la presenza di zucchero nelle urine.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La tosse nei bambini: tosse persistente, tosse di notte, tosse secca. Quali rimedi adottare?
I consigli del Pediatra per la tosse nei bambini, i rimedi naturali in caso di tosse persistente, quando usare un sedativo della tosse.
Pratica tanto sport
A nove anni, si allena quattro volte la settimana. E' importante a questa età praticare più attività sportive non dimenticando mai il divertimento.
Vaccinarsi contro la varicella prima di una gravidanza
E' opportuno che le donne che non hanno avuto la varicella eseguano la vaccinazione prima di intraprendere la gravidanza.
Fatica a piegare il ginocchio: menisco discoide
Il menisco discoide è un'affezione congenita che consiste in una alterata forma e dimensione a carico di un menisco.
Perdite vaginali in età pediatrica
Le perdite vaginali in età pediatrica sono attribuibili a flogosi, di varia entità, a carico della vulva e della vagina.

Quiz della settimana

Quale è la causa più frequente di diarrea in età pediatrica?
Un virus
La salmonella
Un parassita intestinale
Un'intossicazione alimentare