ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

i consigli dei nostri specialisti

Si può dare la propoli ai bambini?

La propoli è una sostanza resinosa che le api operaie raccolgono nelle ore più calde della giornata dalle gemme di diverse piante. Possiede molteplici virtù terapeutiche.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Vi sarei grato di darmi informazioni sulla propoli e in che modo va somministrata a bambini di 4 anni. E' vero che è una medicina naturale contro i malanni di stagione?

La propoli è una sostanza resinosa che le api operaie raccolgono nelle ore più calde della giornata dalle gemme di diverse piante (betulle, pioppi, ippocastani, pini ed altre ancora). E’ nota da millenni, tanto che già gli antichi Egizi la adoperavano per la mummificazione dei faraoni e gli antichi Romani la usavano come cicatrizzante sulle ferite dei soldati. Possiede molteplici virtù terapeutiche, dovute ai numerosi composti chimici da cui è costituita: idrossiacidi, essenze aromatiche, flavonoidi, alcool aromatici ecc.. Il suo principale impiego è come disinfettante e cicatrizzante, ma la sua azione anti-infiammatoria e di attivazione delle difese dell’organismo la rende utile anche nelle infezioni del cavo orale (stomatiti, gengiviti), della gola (faringiti) e nelle sinusiti.

Ha azione benefica sullo stomaco e sull’intestino e sembra abbia anche un’azione antidepressiva, grazie ad un effetto simile a quello della caffeina. La propoli è un farmaco naturale ben tollerato e sostanzialmente privo di effetti collaterali. Esiste sotto forma di pomata, pasta e lozione, tuttavia la principale via di somministrazione è per bocca, come estratto alcolico e come estratto acquoso. Gli estratti alcolici sono quelli più comunemente usati ed in genere si possono somministrare a bambini dagli 8-10 anni di vita, in dosi da una a poche gocce al giorno. Gli estratti acquosi sono più diluiti dei precedenti e quindi meno ricchi di tutti i componenti della propoli, ma hanno il vantaggio di poter essere somministrati anche a bambini più piccoli. Poiché esiste una notevole variabilità nella composizione della propoli, è opportuno verificare la sua provenienza, preferendo i prodotti italiani, in particolare quelli che vengono dal Piemonte.

1/4/1999

1/2/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Si può dare la propoli ai bambini?"

La propoli e lo zinco
Ho letto che assumere la propoli e lo zinco aiuta a ridurre le infezioni delle vie respiratorie. I consigli del Pediatra.
Sindrome di West
La sindrome di West è una malattia epilettica con esordio nel 1° anno di vita, caratterizzata dalla presenza di spasmi epilettici.
Rafforzare le difese immunitarie
Gli immunostimolanti sono sostanze utili alla stimolazione delle difese immunitarie dell’organismo.
Omeopatia e placebo
Non è vero che non esiste il placebo nei bambini. Già dall'età del lattante le premure della mamma alleviano le coliche gassose.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Fatica a piegare il ginocchio: menisco discoide
Il menisco discoide è un'affezione congenita che consiste in una alterata forma e dimensione a carico di un menisco.
Perdite vaginali in età pediatrica
Le perdite vaginali in età pediatrica sono attribuibili a flogosi, di varia entità, a carico della vulva e della vagina.
Vomito ciclico
Il vomito ciclico consiste in episodi ricorrenti di vomito violento in assenza di causa organica apparente, spesso con una storia familiare di emicrania.
Da che fattori dipende la statura di un bambino?
La statura definitiva di un adulto dipende sia da fattori genetici che ambientali.
Integrazione del latte materno dopo il 6° mese
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.

Quiz della settimana

Quale è la causa più frequente di diarrea in età pediatrica?
Un virus
La salmonella
Un parassita intestinale
Un'intossicazione alimentare