ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Cure di bellezza in gravidanza

La donna in gravidanza per il boom ormonale ha lo sguardo è più luminoso, la pelle è più liscia, i capelli sono più folti. I consigli per le cure di bellezza da seguire durante la gravidanza.

a cura di: Dott.ssa Donatella Bresciani (ginecologa), Prof. Silvano Zaglio (specialista in ostetricia e ginecologia - andrologia)

Diamo qualche consiglio per la cura della bellezza in gravidanza.

Non ci sono controindicazioni ai bagni frequenti, per l'effetto benefico dell'acqua, ma va fatta attenzione alla temperatura: la si deve mantenere intorno ai 35-37 gradi perché non insorgano contrazioni uterine né bruschi cali pressori.

ll bagno può essere accompagnato anche da idromassaggio, purché a bassa pressione. Il medesimo discorso vale per la doccia, purchè con tappetino antiscivolo. La sauna e il bagno turco sono da evitare per la brusca variazione di temperatura.

Particolare attenzione va dedicata all'igiene intima: si dovrebbero effettuare lavaggi con acqua tiepida e con prodotti che rispettino la flora batterica vulvovaginale mentre sono da evitare lavande interne.

Anche i capelli vanno curati, benché la gravidanza ne incrementi la crescita e ne diminuisca la caduta.  Durante il puerperio per la brusca variazione della situazione ormonale si assiste a una caduta vistosa; può essere utile pertanto assumere per via orale preparati contenenti vitamine dei gruppi A e B (germe di grano, lievito di birra).

E' inoltre buona norma lavarli una - due volte la settimana proteggendoli con olio specifico in caso di esposizione al sole o all'acqua del mare o della piscina.  Almeno nel primo trimestre è bene evitare i trattamenti aggressivi, come tinture a base chimica (meglio henné) e le permanenti: oltre a danneggiare il capello possono venire assorbite dal cuoio capelluto.

Anche l'igiene orale deve essere scrupolosa, tenendo conto che le gengive sono più sensibili e sanguinano facilmente. È indispensabile lavare sempre i denti dopo aver mangiato ed utilizzare il filo interdentale. È consigliabile un controllo dal dentista senza rimandare le cure odontoiatriche necessarie.

Può essere eseguita la depilazione, meglio con apposite macchinette depilatrici o ceretta a freddo. Per recare sollievo alle gambe e ai piedi affaticati e gonfi è utile un pediluvio o con acqua tiepida con sale da cucina o con infuso di erbe miste.

Sulla pelle del viso possono comparire macchie scure transitorie (cloasma gravidico) che non vanno trattate; meglio ridurre l'esposizione al sole o usare creme solari ad alta esposizione. La pelle ha grande bisogno di "respirare" e quindi si eviti trucco eccessivo e si presti attenzione alla qualità dei prodotti.

È importante assumere precauzioni per ridurre la comparsa di smagliature: può essere utile frizionare il corpo con guanto di crine durante il bagno o la doccia e applicare con frequenza un prodotto idratante ed emolliente (olio di mandorle dolci). È bene che l'apporto di vitamine A e C (dermoprotettive) con l'alimentazione sia sempre adeguato.

25/11/2009

3/7/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Cure di bellezza in gravidanza"

Perdere i capelli quando si allatta
Perdere i capelli quando si allatta è una conseguenza del mancato influsso positivo degli ormoni della gravidanza.
L'igiene del neonato
L'igiene del neonato comincia subito dopo la nascita in sala parto, con sola acqua e senza detergenti. I consigli per l'igiene a casa.
Ha alcuni capelli bianchi
La presenza di alcuni capelli bianchi anche in età pediatrica non è automaticamente segno di malattia.
Come curare e prevenire i pidocchi
Come comportarsi quando si prendono i pidocchi.
La pelle del neonato
Alla nascita, la pelle del neonato è particolarmente fragile: non ha ancora acquisito tutte le qualità e le funzionalità di quella dell'adulto.
Allattamento e tinture per capelli
Allattando al seno è consigliabile fare ricorso a tinture che abbiano di base sostanze coloranti naturali senza additivi chimici.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Coliche gassose e allergia al latte
Le coliche gassose possono essere provocate da un'allergia al latte? I consigli del pediatra.
Scegliere il tempo pieno a scuola
I dubbi sulla scelta del tempo pieno a scuola. Il punto di vista dello psicologo.
Tosse secca notturna
La tosse secca notturna può essere un segno di asma o di sinusite.
Cefaloematoma
Il cefaloematoma è un ematoma del cranio del neonato, cioè una raccolta di sangue in una delle ossa del cranio. Spesso è causato da un parto traumatico.
Febbre, dentini e sesta malattia
Mio figlio di nove mesi ha la febbre da tre giorni. Gli hanno diagnosticato la "febbre da dentini" o la sesta malattia.

Quiz della settimana

Quale dei seguenti sintomi NON è tipico dell'infezione da Rotavirus?
Diarrea
Vomito
Febbre
Tosse e starnuti