ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Misurare la temperatura basale per individuare il periodo fertile

La rilevazione della temperatura basale è una metodica che viene utilizzata per verificare il proprio periodo fertile. Individuare l'ovulazione non è però facile e sicuro.

Il metodo della temperatura basale è un sistema per capire qual è il giorno dell’ovulazione e quindi il proprio periodo fertile.

grafico temperatura basaleIl metodo si basa sulla misura della propria temperatura con un termometro, giorno dopo giorno Il grafico dell’andamento della temperatura subisce delle variazioni abbastanza precise: dall'inizio del  ciclo si mantiene costante; poi, in corrispondenza con l’ovulazione, si abbassa per un giorno e poi si rialza in modo netto. Questo schema, se individuato, permette di capire che l’ovulazione è in corso e che è il momento giusto per avere rapporti completi e sperare di iniziare la gravidanza.

Come si deve misurare la temperatura

E' necessario un termometro preciso: conviene comperare un termometro digitale in farmacia che permette di misurare la temperatura velocemente e la mostra in cifre evitando quindi di sbagliare la lettura. E’ necessario misurare la temperatura con la precisione del decimo di grado (ad esempio 36,4°C), comunque tutti i termometri lo fanno.
La temperatura può essere presa per via orale, mettendo il termometro in bocca per qualche minuto, o per via vaginale o per via rettale, inserendo il termometro quanto basta per misurare una temperatura interna. La via vaginale è considerata la più precisa.
Dovendo confrontare la temperatura nei vari giorni è importante misurarla sempre allo stesso modo (orale, vaginale o rettale).

Quando misurare la temperatura

La temperatura corporea va presa sempre alla stessa ora al mattino, appena svegliati e prima ancora di alzarsi dal letto. Attività fisiche come andare in bagno, vestirsi, fare colazione alterano la temperatura di quel poco che può rendere difficile la lettura del grafico che si disegnerà.
 
Quindi è bene tenere il termometro sul comodino e anche un block notes con una penna per scriverla subito ed evitare di dimenticarla o ricordarla male.
 
Si può iniziare a prendere la temperatura dai primi giorni del ciclo mestruale, facendolo poi giorno per giorno.

I fattori che possono provocare alterazioni nella temperatura basale

Sono diversi i fattori che possono causare problemi nella rilevazione della temperatura basale:

  • febbre
  • squilibri ormonali
  • assunzione di farmaci
  • assunzione di sostanze stupefacenti
  • assunzione di alcol
  • ore di sonno consecutivo <4
  • vaginite (nel caso di misurazione per via vaginale)
  • processi infiammatori a livello orale (nel caso di misurazione per via orale)

 

8/6/2012

26/6/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Misurare la temperatura basale per individuare il periodo fertile"

Giorni fertili per rimanere incinta
In quali giorni fertili del ciclo mestruale è più probabile rimanere incinta. Come calcolare la data dell'ovulazione.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Dopo il parto
Dopo il parto che cosa succede al corpo della mamma? Il brusco cambiamento avvenuto con il parto porta l'organismo ad una serie di modificazioni.
Posizione nel sonno e morte improvvisa del lattante
Statisticamente la SIDS (morte improvvisa del lattante) capita più spesso in chi ha una posizione nel sonno sbagliata.
Trauma cranico: cosa fare quando un bambino sbatte la testa
Come gestire il trauma cranico. Non è sempre necessario portarlo in ospedale.
Non vuole stare con suo papà
Mia figlia di 13 mesi vuole stare sempre con me e non con il suo papà. I consigli dello psicologo.
Punti neri sulla fronte
La terapia da seguire per l'eliminazione dei punti neri sulla fronte.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina C?
Ha un'azione anti-ossidante
Favorisce l'assorbimento del ferro
Serve per produrre una sostanza chiamata collagene
Tutte le risposte sono esatte