ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Vaccinarsi contro la varicella prima di una gravidanza

E' opportuno che le donne che non hanno avuto la varicella eseguano la vaccinazione prima di intraprendere la gravidanza. Non vi sono controindicazioni alla vaccinazione contro la varicella.

a cura di: Dott. Ezio Sartori (pediatra)

Ho una bimba di quattro anni che frequenta il primo anno di asilo e stiamo pensando di darle un fratellino. Io non ho mai avuto la varicella (ho anche fatto l'esame del sangue per verificare se fossi comunque immune ma l'esame è risultato negativo) ed ho paura di essere contagiata durante l'eventuale gravidanza dalla bambina, se la contraesse all'asilo. Vorrei perciò vaccinare la bambina. Che effetti collaterali ha il vaccino e che controindicazioni?

Gentile signora, è opportuno che le donne in età fertile, che non hanno avuto la varicella, eseguano la vaccinazione contro la tale malattia soprattutto se, come nel suo caso, il laboratorio ha confermato l'assenza degli anticorpi contro questo virus. Da quando disponiamo del vaccino contro la varicella possiamo applicare anche a questo problema il ragionamento fatto per la rosolia: se una donna non ha contratto la rosolia (o non è stata vaccinata) è molto importante che esegua la vaccinazione prima di intraprendere la gravidanza.

Siamo talmente abituati ad associare le vaccinazioni all'età pediatrica che talvolta ci scordiamo che anche gli adulti possono e devono essere vaccinati. Questo non esclude ovviamente che lei chieda di vaccinare anche sua figlia, ma se desidera essere sicura di non contrarre la varicella durante la sua prossima gravidanza deve vaccinarsi poiché sua figlia non rappresenta l'unica eventuale fonte di contagio. Il vaccino contro la varicella è costituito da virus vivo e attenuato per cui deve evitare una gravidanza nei tre mesi successivi alla vaccinazione, per il pericolo di possibili danni al feto. Nel bambino di età inferiore a 12 anni è sufficiente una dose di vaccino, mentre l'adulto deve fare due dosi, la seconda dopo 4 - 8 settimane dalla prima.

Penso che la sua bambina, anche se solo di quattro anni, gradirà molto l'idea di fare, insieme alla propria madre, il sacrificio di una piccola puntura per evitare il pericolo di una malattia, un esempio di sensibilità alla prevenzione più efficace di tante parole. Non vi sono controindicazioni alla vaccinazione contro la varicella per un adulto o un bambino in buona salute tranne una grave allergia alla neomicina (un antibiotico) o all'albumina contenute nel vaccino. Alcune gravi malattie o l'uso di alcuni farmaci (ad esempio cortisonici ad alto dosaggio e per periodi prolungati) controindicano la vaccinazione: sarà opportuno che lei consulti il suo pediatra per chiarire questo aspetto. Effetti collaterali: il 20% dei bambini sani e il 25% degli adulti hanno dolore transitorio in sede d'inoculazione. Il 7% dei bambini e l'8% degli adulti presenta lesioni cutanee di tipo maculo-papulare (macchie rosse rilevate) o più di rado vescicolare (piccole bolle piene di liquido).

7/3/2003

4/12/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Vaccinarsi contro la varicella prima di una gravidanza"

Perché non ha preso la varicella?
La varicella è una malattia virale altamente contagiosa.
La mamma ha la varicella
Se la mamma ha la varicella anche il neonato rischia di prenderla. Si consiglia di iniziare un trattamento con aciclovir.
Fuoco di Sant'Antonio
Il "fuoco di Sant'Antonio" (o "Zoster", in termini più tecnici) altro non è che una manifestazione a distanza della varicella.
Epidemia di varicella a scuola
A scuola si ripetono casi di varicella, una vera epidemia. Cosa consiglia il Pediatra per prevenire il contagio. Esiste un vaccino per la varicella.
Prevenire il contagio della varicella
Non esiste portatore sano di varicella: il contagio avviene per contatto diretto con le lesioni o per via aerea, anche due giorni prima dell'esantema.
La varicella in un bambino di sette mesi
La varicella può essere considerata pericolosa per un bambino di sette mesi? I consigli del Pediatra.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

L'obesità infantile
Negli ultimi decenni il numero di bambini con problemi di peso, in Italia come nel resto del mondo industrializzato, è costantemente aumentato.
Quali giochi per non annoiarla?
Si annoia con i giochi per la sua età. I consigli dei giochi da proporre per non annoiarla.
Temperatura in casa con un neonato
Quale temperatura deve essere tenuta in casa quando si ha un neonato? I consigli del Pediatra.
Neurofibromatosi
Con il termine di neurofibromatosi si intendono almeno sette diverse malattie genetiche. Nel 50% dei casi la malattia viene ereditata da un genitore affetto.
Poppata notturna del neonato
Non sempre è necessario dare la poppata notturna ad un neonato. I consigli del Pediatra.

Quiz della settimana

Quale delle seguenti affermazioni riguardanti il paracetamolo è sbagliata?
Calma il dolore
Ha una forte azione anti-infiammatoria
Viene ben tollerato a livello gastrointestinale
Puo' essere somministrato durante l'allattamento