ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Letture in famiglia

l'esperienza dei grandi ci parla

Giosuè Carducci - Funere mersit acerbo

O tu che dormi là su la fiorita collina tosca, e ti sta il padre a canto...

a cura di: Prof.ssa Lucia Varrasi

O tu che dormi là su la fiorita
collina tosca, e ti sta il padre a canto;
non hai tra l'erbe del sepolcro udita 
pur ora una gentil voce di pianto?

È il fanciulletto mio, che a la romita
tua porta batte: ei che nel grande e santo
nome te rinnovava, anch'ei la vita
fugge, o fratel, che a te fu amara tanto.

Ahi no! giocava per le pinte aiole,
e arriso pur di vision leggiadre
l'ombra l'avvolse, ed a le fredde e sole

vostre rive lo spinse. Oh, giù ne l'adre
sedi accoglilo tu, chè al dolce sole
ei volge il capo ed a chiamar la madre
 

GIOSUE' CARDUCCI nacque a Valdicastello, in Versilia, nel 1835. Completati gli studi letterari, insegnò nelle scuole medie, finchè gli fu offerta la cattedra di Letteratura Italiana all'Università di Bologna, che tenne con impegno e successo per oltre quarant'anni. Nel 1906, primo fra gli Italiani, ebbe il premio Nobel per la letteratura. Morì a Bologna nel 1907.
L'invito rivolto al fratello, morto ancor giovane, ad accogliere con amore e tenerezza un bimbo nel regno dei morti è il tema di "Funere mersit acerbo", uno dei più delicati e commoventi sonetti delle "Rime nuove" di Carducci, scritto nel 1870, nella tragica circostanza della morte di un figlio di appena tre anni.

18/9/2001

18/9/2001

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La timidezza la rende antipatica
Per aiutare un bambino a superare la sua timidezza è importante fare sentire il bambino sempre amato ed accettato per quello che è.
Laringomalacia
La laringomalacia è un disturbo congenito della laringe caratterizzato da uno stridore inspiratorio e da un'ostruzione delle vie aeree.
Quale apparecchio per aerosol è meglio usare con il beclometasone?
Per alcuni farmaci, fra cui il beclometasone, è meglio usare apparecchi tradizionali e non ad ultrasuoni.
Reflusso vescico-ureterale
E' stata operata da poco all'uretere per reflusso vescico-ureterale da un lato e la malattia è comparsa nell'altro rene.
Sintomi e cure della toxoplasmosi in gravidanza
La toxoplasmosi in gravidanza può manifestarsi senza sintomi. Le cure servono a ridurre il pericolo di infezione per il fato e il neonato.

Quiz della settimana

Parlando dei mucolitici, è corretto affermare che:
Calmano la tosse
Vanno somministrati insieme ai sedativi della tosse
Fluidificano il catarro
Fanno abbassare la febbre