ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Letture in famiglia

l'esperienza dei grandi ci parla

Romanzo: "A mia figlia"

A mia figlia è un romanzo intenso che ricorda certi film di Ingmar Bergman. Tale analogia è suggerita dal coraggio e dalla tenerezza con cui l'autrice riesce a scrutare i legami affettivi.

a cura di: Dott.ssa Maria Antonietta Filipponio

Cara Linn, ci sono sempre state tante esigenze dall'esterno, gente che voleva parte di quel tempo che avremmo dovuto trascorrere insieme. Tu sei rimasta sola con ciò che con tanto piacere avevamo progettato di fare insieme. Hai avuto una mamma agitata e sempre tesa, che ti abbraccia in fretta.

Ti ascolta tamburellando con dita impazienti sul tavolo. Sono stata stanca e ti ho chiesto di non insistere troppo con me perché avevo i nervi a fior di pelle. A volte ho visto che ti allontanavi da me. Ho avuto paura di richiamarti. Paura perché avevo rimorsi di coscienza che mi pesavano. Paura perché il successo esterno che ho conseguito è frutto della rinuncia a qualcosa che avremmo potuto vivere insieme. Ho ancor più paura che sarà troppo tardi per ritrovarti il giorno in cui potrò darti tutto il mio tempo. Tu devi sapere che io ti amo sempre.

Attraverso gli anni ho lottato per riuscire nella mia professione. Mi sono sforzata di scoprire chi sono e perché sono. Il tuo corpicino sottile è ciò che più di tutto mi ha portato vicino alla vita. Sei la vita stessa quando ti tocco e diventi pesante e calda appoggiandoti a me. Quando mi accarezzi la guancia dicendo: "Mammina" so che capisci più cose di quanto io non me ne renda conto. Quando mi dici che non devo essere triste perché ci sei tu. Quando rendi la mia vita più ricca soltanto perché esisti. Cara Linn… Mi affaccio alla finestra e ti vedo scavare la terra con i pantaloncini consunti alle ginocchia e sul sedere. Tu hai pensieri e avventure ai quali non prenderò mai parte.

Sto qui e ti guardo e sono più vicina a te che a qualunque altra cosa che conosco. E ti osservo, desiderando di avere tempo per seguirti più da vicino.

L'autrice di questo brano è la famosa attrice LIV ULLMANN, che scrive una lettera aperta alla figlioletta , e nelle sue frasi, ricche di tenerezza e semplici verità, possono identificarsi molte mamme di oggi. I sempre numerosi impegni di casa e di lavoro rendono talvolta le madri agitate e nervose, ma se c'è un saldo e sincero rapporto di fondo i bambini sentono comunque l'affetto che li circonda e la guida sicura della propria mamma.

29/9/2009

6/10/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Romanzo: "A mia figlia""

Bambini, a tavola!
Il libro presenta ricette e consigli per nutrire in modo sano e corretto i bambini nelle diverse fasi di crescita e nei momenti di stress fisico e psicologico.
Poesia e letteratura per l'infanzia
Una bellissima poesia di Gianni Rodari ed un brano tratto da "Ricordi d'infanzia e di scuola" di Edmondo De Amicis.
Cuor di formica
Avreste mai pensato che una formica potesse essere emozionata e agitata per il suo primo viaggio fuori dal nido, all'aria aperta? Ecco il tema della fiaba.
Le ceneri di Angela
Il libro "Le ceneri di Angela" di Frank McCourt narra una storia di povertà. Frank, il protagonista, sa trovare un aspetto positivo in ogni cosa.
I bambini acquatici
E' un libro che narra la storia di Tom che si sveglia e scopre di essere diventato uno dei tanti bambini acquatici!
Nascere e poi, dall'attesa alla prima infanzia
La psicanalista Drina Candiliss-Huisman ha scritto il libro "Nascere e poi, dall'attesa alla prima infanzia" che parla della storia dell'infanzia e maternità.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Animali in casa?
Animali in casa, si o no? Non vi sono controindicazioni, a patto che si seguano delle norme igieniche rigorose.
Il bambino iperattivo
Le cause dell'iperattività e deficit di attenzione e cosa fare se un bambino sembra iperattivo.
Sono spuntati i denti permanenti
Sono spuntati i denti permanenti e quelli da latte non sono ancora caduti.
Misurare la temperatura basale per individuare il periodo fertile
La rilevazione della temperatura basale serve per individuare il momento dell'ovulazione e quindi stabilire il periodo fertile.
Pronazione dolorosa del radio
Ha già subito due pronazioni dolorose. La patologia si risolve spontaneamente entro i 4 anni di vita.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina K?
Ha un'azione anti-ossidante
Aiuta l'organismo a difendersi dalle infezioni
Favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi
Ha un'azione antiemorragica