ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il tempo dell'infanzia

bambini nell'arte e nella cultura

Una leggenda: il bambino abbandonato

Nella città vecchia di Trieste viveva una volta un povero calzolaio che faticava duramente per sfamare la sua numerosa famiglia. Scopri la leggenda del bambino abbandonato.

a cura di: Dott.ssa Maria Antonietta Filipponio

Nella città vecchia di Trieste viveva una volta un povero calzolaio che faticava duramente per sfamare la sua numerosa famiglia. Alla fine, con la morte nel cuore, prese la decisione tremenda di affidare il suo ultimo nato alla "ruota dei trovatelli" dell'ospedale, pensando in tal modo di poterlo salvare dalla miseria e dalla infelicità. Ma quando stava per deporre il suo piccolo nella apposita apertura, la trovò già occupata da un altro bambino abbandonato.

L'uomo rimase talmente turbato da questa circostanza che, preso in braccio il neonato sconosciuto, tornò a casa con i due bambini. La moglie, felice di poter abbracciare di nuovo il suo bambino, accolse con gioia il piccolo trovatello e subito lo liberò dalle fasce: tra le pieghe delle bende vi erano nascoste molte monete d'oro. Con questo ben di Dio il calzolaio, la sua famiglia e il piccolo trovatello poterono vivere felici e contenti per tutta la vita.

1/10/2009

6/10/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Una leggenda: il bambino abbandonato"

La favola del castello di Trebbio
Era una bella giornata di sole, faceva piuttosto caldo, ma per fortuna, ogni tanto, s’alzava un refolo di vento a rinfrescare l’aria.
Se il mare cadesse il mondo sarebbe sottosopra
C'era una volta tanto tempo fa... Inizia così la fiaba di Gil che incontra il Signore della Sabbia e del Vento.
Viaggio tra i classici della letteratura
Scopriamo quali sono i personaggi preferiti della letteratura infantile attraverso il nostro viaggio nei classici della letteratura.
Pastalino alla scoperta del formaggio
La fiaba di Luigi che mangiava solo pastasciutta.
Filastrocca fantasia
Ho incontrato Alì Babà, con Pinocchio e suo papà. C'era anche Barbablu, manchi proprio solo tu.
Curiosità sui racconti dei bambini
Potevate immaginare che le avventure di Winnie the Pooh erano ambiente in Inghilterra? Scopriamo molte altre curiosità sui racconti dei bambini.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Intolleranze alimentari
Le intolleranze alimentari non rispondono ai tradizionali Test Allergici cutanei. Non provocano quasi mai delle reazioni violente ed immediate nell'organismo.
Mio figlio ripete le parolacce
Mio figlio di quasi quattro anni ripete le parolacce ogni volta che le sente. Mi hanno consigliato di fingere indifferenza.
Morso di cane
In caso di bambino morso da un cane, bisogna sapere la sede della morsicatura, la profondità del morso e la taglia del cane.
Beve molto: non avrà il diabete?
Bere molto (si dice polidipsia) rappresenta effettivamente uno dei segni del diabete, ma normalmente non è però l'unico segno.
Infezione da Chlamydia nel neonato
Il neonato può infettarsi al momento della nascita durante il passaggio nel canale da parto.

Quiz della settimana

Nell'asilo di vostro figlio sono stati segnalati numerosi bambini con i pidocchi, tanto che sono stati esposti avvisi a riguardo. Qual e' il miglior modo per evitare che anche il vostro bambino, che al momento sta benissimo, venga contagiato?
Lo portate dal barbiere per tagliarli i capelli molto corti
Lo trattate subito con un prodotto contro i pidocchi
Non lo mandate all'asilo per una settimana
Controllate accuratamente il cuoio capelluto del bambino almeno una volta alla settimana