ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Anestesia dal dentista e allattamento

I consigli dell'Odontoiatra per poter effettuare un'anestesia per curare un dente mentre si sta allattando al seno.

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Soffro di mal di denti da ormai oltre dieci giorni: in effetti si tratta di una radice cariata che ora si deve solo tirare via. Cosa posso fare? Allatto la mia bimba di sei mesi e non vorrei smettere, ma il dolore è troppo forte e non reggo più: la notte non dormo e il giorno devo lavorare. Cosa posso prendere per alleviare il dolore? Posso andare dal dentista senza dover smettere di allattare.

Certamente l'estrazione deve essere fatta con l'avvertenza di prelevare del latte in anticipo con un tiralatte, conservarlo in frigo, eseguire l'intervento e fornire al piccolo il latte precedentemente conservato fino a quando l'anestetico non sia stato eliminato dal suo corpo. Comunque ne parli al suo dentista in modo tale da concordare tempi e modalità.

28/11/2002

29/8/2017

I commenti dei lettori

Il mio dentista mi ha detto che l'anestesia dentistica è approvata dall'Accademia americana di pediatria per l'uso in allattamento e che dura pochissimo, giusto il tempo dell'intervento. Quando si torna a casa per allattare non c'è già più e comunque non darebbe problemi perché è un'anestesia locale. D'altra parte, riflettendo, se si può allattare dopo un cesareo, non vedo perché non si possa dopo un'anestesia locale :-))

Costanza (FI) 18/05/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Anestesia dal dentista e allattamento"

La montata lattea
Normalmente la montata lattea arriva circa 5 o 6 giorni dopo il parto. I consigli del Pediatra.
Integrazione del latte materno
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.
Allattamento ogni due ore
L'allattamento ogni due ore: c'è un metodo per regolarizzare il suo appetito? Cosa consiglia il pediatra.
Rischio nella tonsillectomia
Che rischio si corre con l'intervento alle tonsille? L'operazione chirurgica viene sempre eseguita in anestesia generale.
Quante poppate al giorno con l'allattamento al seno?
Otto poppate al giorno sono normali per il neonato allattato al seno. Il ritmo delle poppate al seno può subire ampie variazioni.
L'allattamento al seno è molto importante per il neonato
L'allattamento al seno è molto importante per il neonato ma porta benefici anche alla mamma.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.
Microftalmo: serve un'ecografia per indagare l'occhio
Microftalmo: potrebbe avere un occhio più piccolo.
Stitichezza nel neonato
La stitichezza del neonato non dipende dalla frequenza, quanto piuttosto dallo sforzo ad evacuare, causato dalla eccessiva compattezza delle feci.
È rischioso dormire a pancia in su?
Le raccomandazioni di dormire a pancia in su valgono per il bambino fino ai 6 mesi di età.
Sindrome di Beckwith-Wiedemann
E' stata diagnosticata a mio figlio la sindrome di Beckwith-Wiedemann. Le cause.

Quiz della settimana

Parliamo di "pelle a grattugia". Quali di queste affermazioni è corretta?
È più frequente nei pazienti con predisposizione allergica
Richiede l'applicazione di creme idratanti
Compare più frequentemente sul viso e agli arti
Tutte le risposte sono esatte