ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Antibiotico e dermatite da pannolino

una terapia antibiotica può determinare problemi intestinali, edisturbare la flora batterica, provocare diarrea o favorire la comparsa di dermatiti del pannolino.

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Al nostro bambino (3 mesi) è stato prescritto l'uso di antibiotico, aerosol terapia e cortisone per bocca per risolvere una situazione bronchiale. L'uso di questi farmaci, ma noi pensiamo soprattutto l'antibiotico, hanno provocato una diffusa "scottatura" sul sederino con i comprensibili disagi per il piccolo. Come si può lenire il dolore della scottatura? Sono sufficienti le creme protettive oppure c'è qualcos'altro? E' possibile, inoltre, che l'antibiotico dato per via orale possa provocare coliche gassose, considerando che il piccolo prende il latte materno?

Effettivamente, una terapia antibiotica può determinare problemi intestinali, nel senso di aumentare il meteorismo, disturbare la flora batterica, provocare diarrea o favorire la comparsa di dermatiti nella regione perianale o del pannolino. Per questi ed altri motivi, i Pediatri cercano di utilizzare gli antibiotici solo quando è necessario.

Veniamo alla "scottatura". La dermatite da pannolino è dovuta all'azione combinata di un agente irritante (feci, urine) e del pannolino, che mantiene il calore e l'umidità sulla pelle favorendone la macerazione e, in più, strofinando aumenta l'irritazione. Il primo passaggio consiste quindi nel togliere il pannolino per qualche giorno, eventualmente applicando della crema protettiva a base di ossido di zinco.

A volte, però, ciò non è sufficiente, in quanto sulle lesioni iniziali si può sovrapporre una specie di fungo, la Candida. Questo fungo causa sulla pelle piccole papule rossastre, che confluiscono in estesi arrossamenti, spesso con caratteristiche "spellature". In questo caso, è necessario aggiungere alla terapia una specifica crema antimicotica.

1/1/1997

20/4/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Antibiotico e dermatite da pannolino"

Vulvovaginite
L'irritazione vulvovaginale deriva dalla mancanza dei cuscinetti adiposi labiali e dei peli pubici che proteggono i genitali esterni.
Togliere il pannolino
Togliere il pannolino è una momento importante per il bambino. I consigli, le rassicurazioni e i suggerimenti del pediatra.
Lidocaina e solvente dell'antibiotico
L'idocaina è un anestetico locale ampiamente usato per le iniezioni intramuscolari di vari tipi di antibiotici.
L'antibiotico non ha funzionato
L'antibiotico non ha funzionato. Quali sono le possibili spiegazioni?
Dare vitamine con l'antibiotico?
Dare vitamine con l'antibiotico è una vecchia ed inutile abitudine.
Il cambio del pannolino nel neonato
Il pannolino del neonato va cambiato quando è umido o sporco, per prevenire l'eritema da pannolino. I consigli del Pediatra.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La vaccinazione contro lo pneumococco
Attualmente esistono due tipi di vaccini contro lo pneumococco. Il vaccino si somministra per via intramuscolare.
Neonato mancino?
Il neonato non è né mancino né destrorso: è ambidestro, in quanto non si è ancora imposta una prevalenza di un emisfero cerebrale sull'altro.
Stitichezza in gravidanza
La stitichezza è un disturbo frequente in gravidanza e può riguardare sia la consistenza delle feci sia la frequenza dell'evacuazione.
Astigmatismo ed occhiali
Gli hanno prescritto gli occhiali per un lieve astigmatismo: sono proprio necessari in un bambino piccolo? I consigli dell'oculista.
Circonferenza del cranio nel neonato
La circonferenza del cranio deve essere regolare per velocità di accrescimento e per dimensioni in base all'età del bambino.

Quiz della settimana

Che cosa significa la parola astenia?
Essere privo di forza
Altezza al di sotto della media
Carenza di vitamine
Sonnolenza