ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Cisti smegmatiche

Le cisti smegmatiche sono piccole sacche di grasso sotto la pelle del prepuzio, del tutto innocue, che si risolvono da sole. Cosa fare per l'igiene del pisellino.

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Sono la mamma di un bambino di due anni e tre mesi che, da qualche mese, presenta all'interno del pisellino del materiale biancastro, denso. Il mio pediatra ha parlato di cisti smegmatiche e mi ha detto di non preoccuparmi, perchè questo materiale sarebbe con il tempo fuoriuscito; in caso contrario era necessaria una visita dal chirurgo. La mia perplessità è questa: come può fuoriuscire questo materiale dal momento che è abbastanza denso e compatto? Inoltre se si dovesse intervenire chirurgicamente, in che cosa consiste l'intervento? È in anestesia generale o locale?

Per comprendere la natura delle cisti smegmatiche, dobbiamo aver presente che la pelle dei genitali produce normalmente una secrezione grassa e biancastra, simile al sebo, detta smegma. Tale secrezione, che serve a lubrificare e a proteggere, può raccogliersi in sacche (cisti) sotto il prepuzio (la pelle che ricopre il glande, cioè la parte terminale del pene), in quanto molto spesso la pelle del prepuzio nel neonato e nel bambino piccolo non riesce a scorrere. Ciò accade perchè esistono le cosiddette aderenze balano-prepuziali, una condizione assolutamente normale (anzi, utile, in quanto preserva i genitali dallo sporcarsi con le feci). In questo senso, possiamo immaginare le cisti smegmatiche come dei "punti neri" sotto pelle.

Con il passare dei mesi (o degli anni), la normale secrezione genitale pian piano agisce scollando i due foglietti cutanei e tutto si sistema: il prepuzio si può abbassare e il materiale raccolto sotto di esso può essere lavato via. Nel frattempo, assolutamente vanno evitate le manovre di scopertura del glande, una volta tanto raccomandate.

La cosiddetta "ginnastica prepuziale" è una manovra dolorosa, che non serve certamente a prevenire la fimosi e che anzi può contribuire a peggiorarla: nell'abbassare la pelle si determinano piccole lacerazioni che, quando guariscono, "tirano" la pelle e restringono l'apertura. L'intervento chirurgico cui si riferisce consiste nell'accelerare il normale processo di scollamento della pelle del prepuzio dal glande, staccandola mediante appositi strumenti.

È una operazione che richiede solo un'anestesia locale, ma che normalmente non è assolutamente indicata: con un po' di pazienza, tutto si risolve spontaneamente.

1/10/1997

15/4/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Cisti smegmatiche"

Fimosi
La fimosi consiste nella presenza di un prepuzio troppo stretto, che per questa ragione non riesce a scorrere sul glande fino a scoprirlo.
Balanopostite
La balanopostite è una infiammazione del glande (balano) e del prepuzio (poste).
Bisogna tirare indietro la pelle del pisellino?
La cura del pisellino. Non va eseguita alcuna manovra traumatica per risolvere la fimosi del neonato perchè si risolve spontaneamente nel tempo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Morbo di Basedow
Il morbo di Basedow è una condizione caratterizzata da un iperfunzionamento della ghiandola tiroide dovuto alla presenza di autoanticorpi stimolanti.
Reflusso gastroesofageo
Hanno diagnosticato a mio figlio il reflusso gastro-esofageo. Normalmente i sintomi si riducono verso i due anni quando i bambini assumo cibi più solidi.
Sindrome di Schoenlein-Henoch
La sindrome di Schoenlein-Henoch è una vasculite. La sindrome è caratterizzata dalla comparsa di manifestazioni cutanee di tipo maculo-papulare.
Gioca dando schiaffi e calci
Siamo preoccupati perché nostro figlio di due anni sembra fare amicizia e gioca usando schiaffi e calci. I consigli su come superare questa fase.
Tosse catarrale notturna
Con gli aerosol la tosse migliora, ma non guarisce del tutto. Potrebbe essere un inizio d'asma? I consigli del Pediatra.

Quiz della settimana

Nei bambini sotto l'anno di età che mangiano latte vaccino (il latte di latteria non adattato) esiste un maggior rischio di...
anemia
eccessivo sovraccarico renale
deficit vitaminico
tutte le risposte precedenti sono esatte
nessuna delle risposte precedenti e' esatta