ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Una macchia rosa sul pannolino

Una macchia rosa sul pannolino. Non bisogna allarmarsi. Non si tratta di sangue. Può comparire sia nei maschi sia nelle femmine e soprattutto in estate.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Mio figlio ha 5 mesi. Da circa dieci giorni nel pannolino rinveniamo dei cristalli di colore rosa/rosso. Abbiamo fatto analisi urine e sangue. Lievi risultanze di "vulgaris". Ci hanno consigliato di verificare eventuali problematiche di natura nefrologica. E' una patologia? Quali preoccupazioni sono giustificate?

Il riscontro di macchie rosa o con un caratteristico aspetto a "polvere di mattone" sul pannolino è un problema che qualche volta si incontra. A volte può esserci relazione con alcune marche di pannolini per l'infanzia.

Quella colorazione rosata o leggermente rossiccia, che spesso è motivo di preoccupazione nei genitori, non è sangue: è dovuta infatti alla reazione chimica che si verifica tra cristalli di urati di origine urinaria ed alcuni componenti della parte assorbente del pannolino. Il reperto, che può comparire sia nei maschietti che nelle femminucce, si presenta soprattutto d'estate, quando la perdita di liquidi è maggiore e le urine sono più concentrate. Non ha significato patologico e non richiede alcun accertamento.

9/10/1999

28/6/2018

I commenti dei lettori

credo sia utile sapere che tipo di alimentazione segue il neonato in questione, perchè la presenza di urati può esser sinonimo di disidratazione, per cui la gestione dell'allattamento materno va corretta o rivista e se invece è allattato artificialmente si può dare dell'acqua.

cordiali saluti

elisabetta turrin (PD) 19/11/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Una macchia rosa sul pannolino"

Candida
La Candida albicans è un fungo che si trova normalmente sulla pelle ma che può dare problemi.
Bagnetto impossibile
E' diventato impossibile cambiarla o fare il bagnetto: non sta più ferma un attimo. I consigli per effettuare il bagnetto in sicurezza.
Antibiotico e dermatite da pannolino
La terapia antibiotica può determinare problemi intestinali e provocare la dermatite da pannolino.
Il cambio del pannolino nel neonato
Il pannolino del neonato va cambiato quando è umido o sporco, per prevenire l'eritema da pannolino. I consigli del Pediatra.
Togliere il pannolino
Togliere il pannolino è una momento importante per il bambino. I consigli, le rassicurazioni e i suggerimenti del pediatra.
Sangue nelle urine
La presenza di sangue nelle urine va sempre accertata ed eventualmente approfondita.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo