ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

A scuola la prendono in giro

Da quando è tornata a scuola, ho notato che non riesce ad inserirsi bene. Come farla sentire più sicura in se stessa?

a cura di: Gaia Sacchi (educatrice di scuola materna)

Mia figlia ha cinque anni frequenta l'ultimo anno della scuola materna dove si è sempre trovata bene e dove è sempre stata una delle bambine più amate sia dalle insegnanti che dai bambini. Quest'anno ha potuto frequentare poco a causa di problemi familiari e, da quando è tornata a scuola, ho notato che non riesce ad inserirsi bene. La sera dice spesso che ha mal di pancia e piange. Alla fine ha confessato che un bambino la prende in giro chiamandola cicciotta, lei si offende e si isola. Ora, a parte il fatto che è vero che è un po' cicciotta, come affrontare l'argomento? Come farla sentire più sicura di sé stessa? Come consigliarle di affrontare la situazione?

Lunghi periodi di lontananza dalla scuola sono deleteri perché i suoi compagni nel frattempo hanno consolidato amicizie, tanto da escludere chi per lungo tempo è stato assente. Sicuramente anche questo aspetto ha influito negativamente sul morale di tua figlia. L'altro problema consiste purtroppo nel fatto che più crescono, più perdono la loro innocenza e subentrano malizia e un po' di cattiveria.

Da maestra ti suggerisco di affrontare il problema spiegando a tua figlia che tutti noi abbiamo dei lati deboli, nessuno è perfetto: mamma per esempio non sa..., papà ha.... e soprattutto quel compagno tremendo è.. (tocca a tua figlia suggerire il suo aspetto negativo). Forse il metodo è un po' arcaico, ma nel momento in cui tua figlia smetterà di piagnucolare e saprà difendersi, quel compagno non troverà più piacere nel prenderla in giro. In ogni caso, prima di attuare qualsiasi piano, confrontati con l'insegnante, che conosce nello specifico i due bambini.

13/2/2004

31/12/2015

I commenti dei lettori

Salve a tutti. Sto vivendo una situazione simile con mio figlio. Ha quasi 8 anni, frequenta la terza elementare e a scuola e' praticamente un piccolo genio, ma non riesce a relazionarsi con i suoi amichetti. Lui e' un bambino fin troppo sensibile e insicuro che piange per ogni sciocchezza e per questo è il bersaglio preferito di tutti i suoi compagni che lo prendono in giro chiamandolo fifone e spesso, picchiandolo. Io l'ho scoperto per caso perche' lui non mi parla mai di cio' che succede a scuola e questo mi fa sentire impotente perche', probabilmente e' colpa mia se lui non sa difendersi. Non so come aiutarlo a sentirsi piu' sicuro di se'. Credo che per ogni mamma sia terribile scoprire che il proprio figlio si sente inadeguato, fuori posto... vi prego di darmi qualche consiglio. Grazie di cuore. Amelia

Amelia 15/01/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "A scuola la prendono in giro"

La timidezza nei bambini
E' assolutamente normale che i bambini siano timidi, ma quando e come aiutarli? I consigli della Pediatra.
Bambina timida e capricciosa
Mia figlia di due anni è estremamente timida con gli altri e con me, invece, continua a fare i capricci. Non so proprio più cosa fare.
La timidezza del bambino
Per aiutare il bambini timido a superare certe situazioni di timidezza non bisogna forzare le tappe del suo sviluppo psicologico.
Non sa giocare con gli altri bambini
Anche se frequenta l'asilo nido, non sa giocare con gli altri bambini e preferisce stare con gli adulti.
La timidezza la rende antipatica
Per aiutare un bambino a superare la sua timidezza è importante fare sentire il bambino sempre amato ed accettato per quello che è.
Ha difficoltà nel socializzare
Mio figlio di cinque anni spesso si avvicina ad un gruppo, ma viene respinto. I consigli dello psicologo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Intolleranze alimentari
Le intolleranze alimentari non rispondono ai tradizionali Test Allergici cutanei. Non provocano quasi mai delle reazioni violente ed immediate nell'organismo.
Mio figlio ripete le parolacce
Mio figlio di quasi quattro anni ripete le parolacce ogni volta che le sente. Mi hanno consigliato di fingere indifferenza.
Morso di cane
In caso di bambino morso da un cane, bisogna sapere la sede della morsicatura, la profondità del morso e la taglia del cane.
Beve molto: non avrà il diabete?
Bere molto (si dice polidipsia) rappresenta effettivamente uno dei segni del diabete, ma normalmente non è però l'unico segno.
Infezione da Chlamydia nel neonato
Il neonato può infettarsi al momento della nascita durante il passaggio nel canale da parto.

Quiz della settimana

Nell'asilo di vostro figlio sono stati segnalati numerosi bambini con i pidocchi, tanto che sono stati esposti avvisi a riguardo. Qual e' il miglior modo per evitare che anche il vostro bambino, che al momento sta benissimo, venga contagiato?
Lo portate dal barbiere per tagliarli i capelli molto corti
Lo trattate subito con un prodotto contro i pidocchi
Non lo mandate all'asilo per una settimana
Controllate accuratamente il cuoio capelluto del bambino almeno una volta alla settimana