ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Integrazione alla scuola materna

Frequenta la scuola materna da tre mesi ma non si è ancora integrato. Non bisogna preoccuparsi perchè a volte certi bambini, più timidi di altri, hanno bisogno di più tempo per socializzare.

a cura di: Gaia Sacchi (educatrice di scuola materna)

Mio figlio ha quattro anni e frequenta la scuola materna da tre mesi. Nonostante questo non si è ancora integrato nella classe: infatti ci confessa che nessun bambino vuole giocare con lui, ma d'altra parte lui sostiene che gli piace giocare da solo e quindi non vuole avere amici. Come mamma sono molto preoccupata per il suo carente sviluppo relazionale. Come posso affrontare il problema?

Non ti preoccupare troppo! A volte certi bambini, più timidi di altri, hanno bisogno di più tempo per socializzare. Da come risulta dal tuo messaggio, mi sembra di capire che per tuo figlio sia il primo anno di frequenza della scuola e, se non ha mai frequentato il nido, si tratta del primo momento di vita di gruppo, dopo un lungo periodo trascorso con mamma e nonni.

Probabilmente è stato inserito in una classe in cui coesistono più età e ci sono bambini che si conoscono già da almeno un anno; in questo caso risulta per lui un po' più difficile inserirsi in un contesto di amicizie già instauratosi da tempo, anche se fortunatamente i bambini hanno meno difficoltà degli adulti a relazionare. Inoltre asserisci che tuo figlio ti spiega di giocare poco con gli altri: a tal proposito c'è coerenza con quanto ti dicono le insegnanti? Parlane con loro, cerca di capire i motivi del suo isolamento e non stare troppo in ansia se il bambino vive comunque serenamente la frequenza della scuola.

Se vuoi favorire più direttamente lo stringersi dei rapporti, suggerisci a tuo figlio di invitare un amichetto a casa, portalo in quei luoghi (tipo giardinetti) dove è facile che incontri i compagni, iscrivilo ad un'attività sportiva, che sviluppa, oltre al fisico, il contatto con gli altri: vedrai che col tempo otterrai dei risultati.

9/1/2003

16/2/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Integrazione alla scuola materna"

Pro e contro l'asilo nido
La scelta di mandare all'asilo nido bambini anche molto piccoli è un'esigenza "moderna". I consigli del Pediatra.
Non vuole più andare alla scuola materna
Dopo le vacanze di Natale, il bambino non ha più voluto saperne di andare a scuola con un deciso comportamento di rifiuto! Come risolvere questa situazione.
Scuola materna o nido
Mio figlio ha un ritardo nel linguaggio e preferirei che frequentasse ancora un anno di asilo nido, prima di mandarlo alla materna. I consigli della psicologa.
Al nido, comunque!
Mandarlo all'asilo nido anche se la mamma è a casa può essere una saggia decisione.
È aggressivo alla scuola materna
Un bambino aggressivo alla scuola materna: i consigli della psicologa per aiutare il bambino a risolvere questa situazione.
Da quando va al nido soffre di infezioni ricorrenti
È normalissimo che la bambina soffra di infezioni ricorrenti: vengono ritenuti normali anche nove episodi durante il primo anno di frequenza del nido.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Gioca con i nostri capelli
Il mio bambino ha il vizio di giocare con i nostri capelli. Non bisogna preoccuparsi troppo, dato che questa abitudine non porterà alcun danno.
Ingrossamento delle adenoidi e allergia: esistono studi scientifici nei bambini?
La Sindrome Allergica Orale si manifesta dopo pochi minuti dal contatto con alcuni alimenti con edema delle labbra, prurito al palato.
Laringomalacia
La laringomalacia è un disturbo congenito della laringe caratterizzato da uno stridore inspiratorio e da un'ostruzione delle vie aeree.
Emorroidi in gravidanza
Le emorroidi sono piccole dilatazioni delle vene che raccolgono il sangue della regione anale e perianale. Frequenti in gravidanza.
Ph saliva e ricorrenza delle carie
Effettuare l'esame del ph della saliva perché ha sempre tante carie. Può essere utile? I consigli dell'odontoiatra.

Quiz della settimana

Che cosa è la melanina?
Una sostanza che favorisce il sonno
Un pigmento colorante che si trova anche nella pelle e nei capelli
Un enzima contenuto nelle mele
Una sostanza tossica per la cute