ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Educare i ragazzi a una lettura e ad una comunicazione competente

I ragazzi non sanno ascoltare, leggere, scrivere ma anche parlare in modo corretto. Alcuni suggerimenti per educare i ragazzi a una lettura e a una comunicazione più competente.

a cura di: Dott. Marco Manica (educatore della redazione di www.comunicareinfamiglia.com)

Uno degli allarmi che arriva da insegnanti e presidi riguarda la capacità di lettura degli studenti delle scuole superiori spesso compromessa da un’ abitudine a una comunicazione veloce, per immagini. Ragazzi che non sanno più ascoltare, leggere, scrivere ma anche parlare in modo corretto, dotati di un vocabolario ridotto e strutture sintattiche elementari.

"È un problema segnalato da molti, non soltanto insegnanti e non soltanto in Italia - dice Duccio Demetrio, docente di filosofia dell'educazione all'Università Bicocca di Milano -. La deconcentrazione continua è una vera patologia: i ragazzi sono sottoposti a ripetuti attraversamenti di altri linguaggi". (Cristina Taglietti, Spegnete sms e tablet, Corriere della Sera-la lettura, 23. 09. 2012).

  • Quando si parla o si legge insieme qualche cosa, far tacere altri mezzi di comunicazione in funzione in quel momento (musica, tv, radio).
  • Facilitare momenti di silenzio e di  solitudine, per favorire la continuità della lettura. Insegnare a rimandare le interruzioni e a dominare l'impazienza.
  • Leggere ad alta voce in famiglia e commentare anche una semplice notizia. Far percepire come il tono della voce possa contribuire a far apprezzare il contenuto di un testo.
  • Chiarire il significato delle parole. “Che cosa intendi quando dici...?".
  • Portare a termine una frase, un discorso iniziato. Nella conversazione con loro aiutarli a far uscire tutto il loro pensiero:  “Vorrei capire: intendi dire che...".
  • Rallentare il ritmo della conversazione. Invitare il ragazzo a esprimere anche i passaggi logici intermedi tra un pensiero e l’altro.
  • Invitare i ragazzi a concentrarsi su una cosa alla volta. “Mi aiuti a scrivere una lettera al presidente della circoscrizione? Voglio fargli presente il problema delle zone verdi per le famiglie”.
  • Fare della scrittura l'espressione di un pensiero controllato, anziché simultaneo. Esercitare l’abilità di scrivere in modo corretto una lettera, una comunicazione.

16/10/2013

10/3/2018

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Educare i ragazzi a una lettura e ad una comunicazione competente"

Associazione Famiglie di Soggetti con Deficit dell'Ormone della Crescita
L'Associazione Famiglie di Soggetti con Deficit dell'Ormone della Crescita è composta da genitori che hanno i figli in terapia con l'ormone della crescita.
I problemi dell'adolescenza
Nell'adolescenza l'individuo cerca di adattare la personalità alle nuove condizioni prodotte dalle trasformazioni fisiche.
Ascoltare i figli e dialogare
E' meglio incoraggiare il dialogo e l'ascolto con i propri figli, anziché bloccare la conversazione con un giudizio.
Tu adesso non lo capisci, lo capirai più avanti
E' meglio incoraggiare la comprensione e il buon ragionamento, attraverso il dialogo anziché dire: "adesso non lo capisci, lo capirai più avanti".
Come facilitare il dialogo in famiglia
Se ci sono difficoltà di comunicazione, se il dialogo in famiglia è un po' arrugginito, è importante cambiare ambiente per sbloccare la situazione.
Il significato di "crisi" in adolescenza
La crisi adolescenziale si caratterizza per due processi psicologici fondamentali: la separazione e la individuazione.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Diario per l'asma
La terapia ed il controllo dell'asma richiedono una attenta valutazione della situazione clinica. E' importante la compilazione di un diario.
Digrigna i denti mentre dorme
Il bruxismo, cioè digrignare i denti mentre si dorme, è un fenomeno che si può osservare in tutte le diverse fasi della crescita di un bambino.
Ipertiroidismo neonatale
E' nata con una forma di ipertiroidismo acquisita durante la gravidanza. Le cause e la terapia da seguire.
La febbre nel bambino
Informazioni e raccomandazioni utili sulla febbre nei bambini.

Quiz della settimana

Chi è colpito dall'emofilia?
Soprattutto i maschi
Soprattutto le femmine
Entrambi i sessi, senza differenze