ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Ha 21 mesi e morde gli altri bambini

Ha 21 mesi e spesso, dopo aver baciato un bambino, lo morde. Passerà? A volte i bambini possono associare il bacio ed il morso attribuendovi lo stesso significato affettivo.

a cura di: Dott. Maurizio Rizzuto (psicologo)

Ho una figlia di 21 mesi che, qualche volta, in presenza di altri bimbi, si avvicina e, dopo avergli dato un bacino, li morde sulla guancia, talvolta anche facendo sanguinare l'altro bambino. Sono molto preoccupato di questo atteggiamento. Come devo comportarmi? Passerà o mia figlia è una cannibale?

A volte i bambini possono associare il bacio ed il morso attribuendovi lo stesso significato affettivo. Un atteggiamento del genere può prendere origine all'inizio della dentizione, fase in cui il bambino sente spuntare qualcosa di "nuovo" e di "strano" nella sua bocca. Da quel momento i bambini scoprono il morso. Gli adulti, non giocano forse con i bambini baciandoli e mordicchiandoli? Se, nel caso di sua figlia, l'atteggiamento fosse di questo tipo, l'ipotesi del cannibalismo (immagino la sua fosse una battuta) può essere drasticamente scartata....

L'adulto sarà attento a fermare la bambina nel momento del morso e a stimolarla nel momento del bacio, in modo da distinguere le due azioni in "una si fa" e "l'altra non si fa", anche facendo notare delicatamente alla piccola gli effetti dei suoi morsi negli altri bambini.

29/3/2002

16/6/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ha 21 mesi e morde gli altri bambini"

Il bambino che morde
Come intervenire su un bambino che morde? I consigli del nostro esperto.
Esprime la sua rabbia mordendosi le mani
Mio figlio di due anni, se viene contrariato, si morde le mani. Solo crescendo si impara ad acquisire l'autocontrollo.
Mi morde spesso
Cosa fare quando il bambino morde? A 14 mesi i bambini giocano con i morsi. I consigli per superare questa fase.
Morsi e graffi all'asilo
E' possibile che morsi e graffi tra bambini all'asilo possano determinare anche l'insorgenza di infezioni cutanee più o profonde.
Il bambino che morde
Dopo l'anno di età il bambino morde per scoprire quello che lo circonda. Dopo i due-tre anni diventa un modo per esprimere rabbia e intimidire i coetanei.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Il ciuccio per il neonato
Il ciuccio può essere utile per tranquillizzare il neonato, anche se, soprattutto nelle prime settimane, potrebbe ostacolare l'allattamento al seno.
Mandarlo in una scuola all'estero
E' piccolo: una scuola all'estero lo farebbe crescere bilingue, ma la famiglia sarebbe costretta a dividersi.
Sindrome di Prader-Willy
La sindrome di Prader-Willy è una malattia complessa la cui incidenza è stimata di circa 1: 10000-25000 nati con una prevalenza dei maschi sulle femmine (2:1).
Allattamento al seno: consigli alla mamma che allatta
I consigli degli esperti di Pediatria On Line alla mamma che allatta al seno.
Calcolo del peso fetale
Come si calcola il peso fetale durante i 9 mesi della gravidanza? I consigli degli esperti.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina K?
Ha un'azione anti-ossidante
Aiuta l'organismo a difendersi dalle infezioni
Favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi
Ha un'azione antiemorragica