ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Allergia e cane in casa

A causa dell'allergia e asma di mia figlia, ci sconsigliano la presenza del cane in casa. Da un punto di vista allergologico, il cane può essere fonte di problemi presenti o futuri.

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Sono la mamma di Federica, una bimba di 8 mesi. La nostra famiglia è composta da 3 persone ed un cane, di media taglia, un setter inglese molto "peloso". Viviamo a Padova in un appartamento di 70mq. Vorremmo sapere che rapporto può esserci con l'allergia e l'asma. Cioè, può la primavera e l'aumento di pelo in casa determinare problemi respiratori a Federica? Alcuni pediatri ci sconsigliano la presenza del cane in casa, ma noi non sappiamo cosa fare perché ormai è parte integrante della famiglia.

Da un punto di vista allergologico, il cane può essere fonte di problemi presenti o futuri. Se già adesso la bambina è allergica al pelo del cane (vale a dire, se ha i test positivi per il pelo del cane), questo può essere invocato come causa delle sue crisi d'asma. In realtà, è improbabile che sia così: è difficile che a 8 mesi i test siano già positivi; è più probabile che le crisi asmatiche della bambina siano conseguenti ad infezioni virali delle prime vie aeree.

Tuttavia, se la bambina è atopica (cioè predisposta alle allergie), in futuro potrebbe sensibilizzarsi al pelo del cane e sviluppare sintomi (asma o altro: rinite, congiuntivite, orticaria); in questo senso, evitare l'esposizione al pelo del cane (così come ad altri allergeni: gatto, polvere, uovo, pesce; per i pollini non c'è via di scampo) è considerata una misura prudenziale da applicare. A maggior ragione se qualcuno dei familiari stretti (genitori, fratelli) è con sicurezza un allergico: in questo caso le probabilità aumentano.

1/3/1997

22/11/2013

I commenti dei lettori

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12190366 http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11590373 In questi due articoli (ma se ne possono trovare molti altri) emerge come avere animali in casa potrebbe avere addirittura un effetto protettivo sul futuro sviluppo di allergie. Perchè poi privare il bambino di un meraviglioso compagno di giochi??? Non pensateci nemmeno.

elisa (UD) 10/02/2013

Ciao, io ho una figlia di 2 anni e 2 cani molto pelosi, convivono felicemente anzi lei li ama infinitamente e loro altrettanto. Non privatevi di una ricchezza così importante, se proprio dovesse risultare allergica esistono rimedi omeopatici e farmacologici che possono aiutarla ma scacciare un membro della famiglia, questo diventa un cane quando lo si prende con se', sarebbe crudele x tutti! Sissy

silvia (MI) 27/07/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Allergia e cane in casa"

Animali in casa?
Animali in casa, si o no? Non vi sono controindicazioni, a patto che si seguano delle norme igieniche rigorose.
Allergia al gatto e al cane nei bambini
Come si manifesta nei bambini l'allergia al gatto e al cane, con quali sintomi, quali rimedi consiglia il Pediatra. Esiste un vaccino al pelo di cane e gatto.
Un cane in casa
Tenere in casa un cane con un bambino neonato. I consigli del pediatra.
Animali e bambini
Prendersi cura di animali offre un'esperienza di apprendimento senza pari per i bambini.
Leishmaniosi
E' possibile che la leishmaniosi si trasmetta tramite contatto col cane? Quali sono i sintomi sul bambino? I consigli del Pediatra.
Mio figlio è stato morso da un cane
La rabbia è una malattia acuta del sistema nervoso centrale causata da un virus che si trasmette all'uomo da animali.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Fatica a piegare il ginocchio: menisco discoide
Il menisco discoide è un'affezione congenita che consiste in una alterata forma e dimensione a carico di un menisco.
Perdite vaginali in età pediatrica
Le perdite vaginali in età pediatrica sono attribuibili a flogosi, di varia entità, a carico della vulva e della vagina.
Vomito ciclico
Il vomito ciclico consiste in episodi ricorrenti di vomito violento in assenza di causa organica apparente, spesso con una storia familiare di emicrania.
Da che fattori dipende la statura di un bambino?
La statura definitiva di un adulto dipende sia da fattori genetici che ambientali.
Integrazione del latte materno dopo il 6° mese
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.

Quiz della settimana

Quale è la causa più frequente di diarrea in età pediatrica?
Un virus
La salmonella
Un parassita intestinale
Un'intossicazione alimentare