ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Differenza tra allergia ed intolleranza alimentare

Gli alimenti possono produrre tre tipi di reazioni: reazioni allergiche, reazioni pseudoallergiche e reazioni da intolleranza. Una vera allergia alimentare é frequente soltanto nella prima infanzia.

a cura di: Dott. Renato Sambugaro (allergologo pediatra)

Vorrei sapere la differenza tra allergia e intolleranza alimentare.

Gli alimenti possono produrre tre tipi di reazioni avverse, oltre alle reazioni di tipo tossico: Reazioni allergiche - sempre dovute a meccanismi immunologici e non dipendenti dalla dose assunta. Reazioni pseudoallergiche - spesso dipendenti dalla dose assunta, con meccanismi non immunologici (reazioni ad additivi alimentari) Reazioni da intolleranza - dovute a deficit enzimatici (deficit di lattasi con intolleranza al latte, molto frequente; deficit di saccarasi-isomaltasi, deficit di lipasi). Solamente pochi casi (5% circa) di reazioni avverse ad alimenti sono da considerare di origine allergica.

Una vera allergia alimentare é frequente soltanto nella prima infanzia. Nell'infanzia, un'allergia al latte vaccino o all'uovo si riscontra nel 5% dei bambini con meno di due anni di età, con graduale risoluzione spontanea dell'allergia alimentare dopo il 2° anno di vita, per cui all'età di 10 anni la frequenza é analoga a quella degli adulti. Le allergie alimentari dipendono anche dalle abitudini alimentari dei vari paesi, per il maggior uso di alcuni alimenti (l'allergia al pesce é molto frequente nei paesi scandinavi, l'allergia alle arachidi negli Stati Uniti ecc. ecc.) oltre che dalle abitudini alimentari di ciascun individuo (molto più frequenti in soggetti che consumano eccessivamente e in maniera protratta determinati alimenti).

19/3/2001

20/5/2014

I commenti dei lettori

La mia binba di 7 mesi da quando ne aveva 2 ha avuto frequenti episodi di vomito a getto ...l'ecografia ha escuso un problema al piloro ...gli episodi si sono verificati e con il mio latte e con il latte artificiale...il mio pediatra ha sottovalutato la cosa parlando di vomitatori abituali fin quando non abbiamo avuto un fermo crescita spaventoso .....poi ha iniziato ad assumere del latte idrolizzato e le cose sono andate un po meglio il test per le allergie al latte è comunque risultato negativo ..ma appena le ho dato il formaggino ha vomitato . Lui dice che non è possibile una intolleranza perchè la bambina è stitica mentre l'intolleranza si manifesta con la diarrea ...ma è possibile che l'intolleranza si manifesti con il vomito?? è capitato a qualcuno?

mammapazienza 03/04/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Differenza tra allergia ed intolleranza alimentare"

Allergia alle proteine del latte: cosa può mangiare?
Se la diagnosi di allergia alle proteine del latte è sicura, è necessario che l'esclusione dei latticini dall'alimentazione sia completa e prolungata.
Dieta per intolleranza al fruttosio
L'intolleranza ereditaria al fruttosio è una rara malattia metabolica, nella quale si deve seguire una dieta rigorosa. Ecco gli alimenti permessi e proibiti.
Celiachia nei bambini
Il bambino con la celiachia non tollera le farine con glutine. La gliadina (glutine) è contenuta in frumento, orzo, segale ed avena.
Polpette di verdura
Le polpette di verdura sono davvero molto semplici da preparare, ed altrettanto gustose.
Dermatite erpetiforme
La dermatite erpetiforme è una dermatite cronica che si associa alla malattia celiaca, caratterizzata da una eruzione simmetrica di vescicole e piccole bolle.
Intolleranza al lattosio
L'intolleranza al lattosio è un difetto di digestione degli zuccheri. L'elenco degli alimenti contenenti lattosio.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Celiachia e infertilità
Esiste una relazione tra celiachia e problemi di infertilità. In particolare, alcuni casi di abortività ricorrente e ridotta crescita fetale.
Ingrossamento della ghiandola mammaria
L'ingrossamento della ghiandola mammaria può essere inquadrato nell'ambito del telarca precoce. Può essere presente fin dalla nascita.
Posizione nel sonno e morte improvvisa del lattante
Statisticamente la SIDS (morte improvvisa del lattante) capita più spesso in chi ha una posizione nel sonno sbagliata.
Centri antiveleni
I consigli di cosa fare in caso di avvelenamento o ingestione di tossici o caustici.
La timidezza del bambino
Per aiutare il bambini timido a superare certe situazioni di timidezza non bisogna forzare le tappe del suo sviluppo psicologico.

Quiz della settimana

Quando si può considerare definitivo il colore degli occhi in un lattante?
a 2-3 mesi di vita
a 4-5 mesi di vita
a 6-7 mesi di vita
a 11-12 mesi di vita