ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Mettere l'apparecchio per i denti a quattro anni

Le è stato diagnosticato un problema di morso incrociato. Non è troppo presto mettere l'apparecchio a quattro anni?

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Non è troppo piccola per mettere l'apparecchio? Alla mia bambina di quattro anni e mezzo, che ha utilizzato il succhiotto fino a tre anni, è stato diagnosticato un problema di morso incrociato (N.d.R.: si tratta di un'anomalia dentaria in cui i denti dell'arcata superiore cadono, nel contatto occlusale, internamente rispetto a quelli dell'arcata inferiore. In altre parole, l'arcata superiore non cade esattamente sull'inferiore, ma risulta spostata da una parte) laterale sinistro. Ci viene proposto di mettere un apparecchio fisso che in 8-10 mesi dovrebbe risolvere il problema. Mi chiedo: non è troppo presto mettere un apparecchio a soli quattro anni? I risultati che si otterrebbero non potrebbero essere vanificati dalla crescita dei denti definitivi e, in genere, dallo sviluppo?

No, non è troppo presto. L'inversione del combaciamento laterale e/o quella del combaciamento anteriore devono essere corrette prima possibile, ovvero non appena il piccolo è in grado di offrirci collaborazione nel portare un apparecchio rimovibile. L'inversione del combaciamento laterale, se non corretta, genera una crescita asimmetrica, che sarà sempre più difficile recuperare in seguito. Questo significa che pochi mesi di terapia adesso fanno risparmiare anni di terapia in futuro. Quindi in sostanza, se la diagnosi è corretta, la terapia è concettualmente ben impostata.

3/7/2003

12/7/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Mettere l'apparecchio per i denti a quattro anni"

Morso profondo e morso crociato
Il morso profondo o morso crociato è un'anomalia verticale nella quale gli incisivi superiori coprono troppo gli inferiori.
Morso incrociato
Il morso incrociato è un'anomalia per la quale i denti superiori cadono, nel contatto occlusale, internamente rispetto agli inferiori.
Morso incrociato
E' necessario valutare se per correggere il morso incrociato é necessario un apparecchio fisso o mobile.
Morso incrociato
Il morso incrociato laterale deriva da una differenza nella dimensione trasversale delle due arcate dentarie.
Un apparecchio ai denti piuttosto ingombrante
Dovrebbe mettere un apparecchio ai denti piuttosto ingombrante. E' davvero l'unica soluzione possibile? I consigli dell'Odontoiatra.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Il ciuccio per il neonato
Il ciuccio può essere utile per tranquillizzare il neonato, anche se, soprattutto nelle prime settimane, potrebbe ostacolare l'allattamento al seno.
Mandarlo in una scuola all'estero
E' piccolo: una scuola all'estero lo farebbe crescere bilingue, ma la famiglia sarebbe costretta a dividersi.
Sindrome di Prader-Willy
La sindrome di Prader-Willy è una malattia complessa la cui incidenza è stimata di circa 1: 10000-25000 nati con una prevalenza dei maschi sulle femmine (2:1).
Allattamento al seno: consigli alla mamma che allatta
I consigli degli esperti di Pediatria On Line alla mamma che allatta al seno.
Calcolo del peso fetale
Come si calcola il peso fetale durante i 9 mesi della gravidanza? I consigli degli esperti.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina K?
Ha un'azione anti-ossidante
Aiuta l'organismo a difendersi dalle infezioni
Favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi
Ha un'azione antiemorragica