ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Mio figlio e' stato operato alle tonsille

Dopo l'asportazione delle tonsille ci sarà un aumento delle infezioni delle basse vie respiratorie?

a cura di: Dott. Roberto Bussi (pediatra)

Sono un genitore, un po' in apprensione, avendo un bimbo di quattro anni operato di tonsillectomia: mi chiedo cosa comporti per mio figlio non avere più le tonsille. È vero che eventuali infezioni delle prime vie aeree si possono trasferire oltre la vecchia barriera difensiva che erano le tonsille... appunto?

È difficile dare una risposta a questo quesito basata su articoli tratti dalla letteratura medica: non mi risultano infatti studi clinici specifici che dimostrino un aumento delle infezioni delle basse vie respiratorie successivo ad intervento di tonsillectomia.

Penso che se si è dovuto ricorrere alla tonsillectomia probabilmente le tonsille non funzionavano già bene. Inoltre l'organismo ha nella stessa regione altre modalità di difesa quali le ghiandole sottomandibolari e latero-cervicali e le adenoidi. Infine a questa età la ricorrenza delle infezioni inizia a diminuire e l'organismo comincia ad essere più immune. Mi sento quindi di tranquillizzare il nostro lettore su possibile conseguenze relative alla tonsillectomia.

19/6/2003

11/3/2014

I commenti dei lettori

Ho una bambina di 4 anni operata alle tonsille e adenoidi 8 mesi fà ora all'asilo gira la scarlattina, non avendo piu' le tonsille può prenderla ugualmente?

mimi (TN) 04/11/2010

Sono una mamma di 2 bambine. La piccola, di 26 mesi, ha contratto per la terza volta la scarlattina. Il mio pediatra le ha prescritto l'antibiotico per 10 gg e dopo una visita dall'otorino per valutare un'eventuale tonsillectomia. Io ho avuto paura, mi sembra piccolina per togliere le tonsille. Ma quali sono i rischi qualora non le togliesse? Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti.

leontina (RM) 20/04/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Mio figlio e' stato operato alle tonsille"

Rischio nella tonsillectomia
Che rischio si corre con l'intervento alle tonsille? L'operazione chirurgica viene sempre eseguita in anestesia generale.
Cortisone in spray nasale per le adenoidi
Da una ricerca risulta che dopo un trattamento di circa sei mesi con uno spray a base di cortisone si è ottenuta la riduzione delle adenoidi nei bambini.
Apnea notturna nei bambini
Molti bambini soffrono di apnea notturna. La terapia consigliata dal Pediatra.
Adenoidi e tonsille
Le tonsille e le adenoidi sono accumuli di tessuto linfatico, le prime situate in fondo alla gola le seconde nascoste nella parte posteriore della faringe.
Adenoidectomia: l'operazione per le adenoidi ingrossate
Dopo una operazione per la adenoidi ingrossate (adenoidectomia), come starà il bambino e che rischi corre? I consigli del Pediatra.
Otiti ricorrenti: prevenzione
Se il bambino fa otiti ricorrenti, si possono applicare diversi metodi di prevenzione: antibiotici, togliere le adenoidi, mettere un drenaggio.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Abbiamo adottato nostra figlia a pochi giorni dalla nascita
Abbiamo adottato nostra figlia a pochi giorni dalla nascita. I consigli di come dirle che stiamo aspettando un secondo bambino.
Leucociti nelle urine
I leucociti nelle urine significano quasi sempre infezione delle vie urinarie o genitale.
Una macchia rosa sul pannolino
Una macchia rosa sul pannolino. Non si tratta di patologia e non bisogna allarmarsi.
Citomegalovirus in gravidanza
Il Citomegalovirus è un virus della famiglia degli Herpes. In gravidanza, il Citomegalovirus può causare parecchi problemi.
Congiuntivite virale
Da cosa è provocata la congiuntivite virale? Le precauzioni per evitare il contagio.

Quiz della settimana

Con che frequenza compaiono i cosiddetti "dolori di crescita" nei bambini sani?
2-3%
5-10%
10-20%
20-30%