ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Schede di Pediatria per Famiglie

per la salute del tuo bambino

L'importanza del lavaggio nasale dinamico

Il ruolo del lavaggio attivo e dinamico delle fosse nasali. Un lavaggio attivo dinamico è in grado di ripristinare la funzionalità della mucosa e, oltre a pulire e liberare le fosse nasali.

Il ruolo del lavaggio attivo e dinamico delle fosse nasali è riconosciuto da anni anche in Italia. Le vie respiratorie superiori sono sottoposte a continua e quotidiana sollecitazione, basti pensare che il naso respira tra 10 e 15.000 litri di aria al giorno. Durante un episodio infiammatorio, come una rinite, si verifica una sorte di ‘distruzione’ dell’epitelio della mucosa nasale.

Un lavaggio attivo dinamico è in grado di ripristinare perfettamente la funzionalità della mucosa e, oltre a pulire e liberare le fosse nasali da secrezioni dannose, svolge un’efficace azione decongestionante. Nella rinosinusite acuta l’utilizzo di lavaggi nasali quotidiani diminuisce la durata dell’affezione ed evita che si cronicizzi.

Nella rinosinusite cronica favorisce la detersione quotidiana delle fosse nasali, eliminando le secrezioni rese più fluide e conseguentemente i germi in esse contenute, migliora il trasporto del muco nasale e facilita il drenaggio dei seni. Inoltre il drenaggio delle cavità nasali permette ai principi attivi topici, come i vasocostrittori, gli antistaminici o gli steroidi, di agire realmente a contatto della mucosa.

Nella rinosinusite pediatrica una corretta detersione delle fosse nasali nel bambino ha dimostrato una riduzione della durata dell’infezione, associata ad una diminuzione della durata dell’eventuale terapia antibiotica, dimostrandosi un’arma efficace nella prevenzione delle complicanze. Il lavaggio nasale dinamico è consigliato anche nella rinite allergica, malattia in costante aumento (il 30% dei bambini dai 6 ai 7 anni soffre di raffreddori da fieno, di asma, di dermatite atopica; il 40% degli adolescenti ha già avuto sintomi allergici).

Anche la rinite allergica può determinare complicanze a medio e a lungo termine quali l’otite media cronica, la rinite infettiva, l’asma, la rinosinusite e la poliposi nasale. Tra i supporti terapeutici di cui si dispone merita di essere ricordato il valore clinico del lavaggio attivo e dinamico delle fosse nasali il cui ruolo fondamentale è stato largamente dimostrato: si tratta di un metodo efficace nella detersione della mucosa nasale coperta di polline, riducendo il carico locale di allergeni e la fastidiosa sintomatologia, diminuendo la necessità di ricorrere ai medicinali.

  • Vantaggi innegabili si ottengono poi dall’utilizzo dei lavaggi nasali dinamici dopo operazioni chirurgiche, in particolare per: - l’eliminazione delle croste, con miglioramento del trasporto muco-ciliare
  • la prevenzione della formazione di sinechie e di sovrainfezioni
  • la rapida cicatrizzazione
  • la riduzione del numero di visite, con vantaggio economico.


Un’ulteriore indicazione all’uso dei lavaggi nasali è rappresentato dalle numerose rinopatie professionali, frequenti in falegnami, carrozzieri, panettieri e altre categorie lavorative a contatto con polveri. Anche in questo ambito il lavaggio nasale dinamico ha mostrato la sua efficacia.

14/7/2006

27/2/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha quasi un mese, ma non gli è ancora caduto il moncone ombelicale
La caduta del moncone ombelicale: ad un mese di vita, se non fosse già caduto, va reciso chirurgicamente.
Le sono già comparse le smagliature sul seno
Il seno si è riempito di smagliature ancora rosse, posso fare qualcosa di più efficace? I consigli del dermatologo.
Pro e contro l'asilo nido
La scelta di mandare all'asilo nido bambini anche molto piccoli è un'esigenza "moderna". I consigli del Pediatra.
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La pelle del neonato
La pelle del neonato è soggetta ad arrossamenti ed irritazioni a causa dell'estrema fragilità cutanea e del contatto prolungato con fattori irritanti.

Quiz della settimana

Per quanto tempo si può conservare in frigorifero il latte materno, senza perdere nessuna delle sue molteplici proprietà?
meno di 12 ore
non piu di 24 ore
36 ore
oltre le 48 ore