ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Briglie amniotiche

La sindrome da costrizione congenita da bande amniotiche o sindrome da rottura precoce dell'amnios è il risultato di una rottura del sacco amniotico avvenuta durante la gravidanza.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Sono alla ricerca di informazioni precise o libri che parlano della seguente sindrome: Congenital Contriction Band (ring) Syndrome (traduzione italiana: sindrome da strangolamento da fibre ammniotiche).

La sindrome da costrizione congenita da bande amniotiche o sindrome da rottura precoce dell'amnios è il risultato di una rottura del sacco amniotico avvenuta durante la gravidanza. Nella maggior parte dei casi questa evenienza provoca un aborto spontaneo, tuttavia raramente il feto continua nel suo sviluppo. Senza la protezione del sacco amniotico il feto è però sottoposto a diversi pericoli. Ad esempio la porzione più interna della placenta presenta lunghe fibre che, non trovando più la barriera del sacco amniotico e potendo perciò fluttuare liberamente nel liquido amniotico, sono capaci di impigliarsi o avvolgersi attorno a qualche parte del bambino, costituendo una costrizione meccanica allo sviluppo di quella parte, né più né meno come un anello di ferro stretto intorno ad un ramo di un albero ostacola la crescita del ramo stesso. Il risultato di tale compressione può produrre diverse malformazioni: l'amputazione di un arto oppure l'arto, se è ancora attaccato, può apparire raggrinzito o rimpicciolito oppure la costrizione provoca un solco anulare di aspetto non piacevole.

La presenza delle bande amniotiche può anche causare sindattilia, cioè una fusione delle ossa e/o dei tessuti delle dita dei piedi o delle mani. La rottura del sacco placentare è in grado inoltre di provocare varie anomalie come deformità degli piedi, malformazioni cardiache, angiomi, labbro leporino (una malformazione congenita consistente in una fissurazione del labbro superiore).

Un bambino nato con una sindrome da costrizione congenita da bande amniotiche sarà comunque un individuo con problemi solamente di tipo estetico: non presenterà cioè né ritardo mentale né anomalie pericolose per la sua sopravvivenza. Inoltre, poiché tale sindrome è il risultato di un incidente avvenuto prima della nascita, ma non causato da un'anomalia genetica, il paziente affetto non potrà trasmettere ai propri figli le sue malformazioni. La sindattilia delle dita delle mani e dei piedi come pure i solchi anulari provocati dalle bande di costrizione possono essere corretti con interventi di chirurgia plastica. La sindrome è in ogni caso una anomalia piuttosto rara, che si stima si verifichi ogni 5.000-10.000 nascite.

1/4/1997

13/4/2014

I commenti dei lettori

se la villocentesi può causare la formazione delle briglie amniotiche perchè la fate ancora fare alle donne? una mamma che ha una figlia con una amputazione da briglie amniotiche (e avevo fatto la villocentesi)

daniela (RM) 01/12/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Briglie amniotiche"

Inalazione di liquido amniotico
L'inalazione del liquido amniotico provoca seri problemi al neonato quando è frammisto a meconio denso.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha paura dei tuoni
Mio figlio di due anni ha paura dei tuoni e dei forti rumori. E allora cosa fare con un bimbo pauroso? I consigli dello psicologo.
Rimane attaccata al seno anche un'ora
Ad ogni poppata rimane attaccata al seno anche un'ora. E fa 3 o 4 pasti di notte. Le regole per un buon attacco al seno.
Speciale: Le cause del mal di gola
Il mal di gola si accompagna spesso ai cambiamenti climatici tipici del periodo autunnale. Nella maggior parte dei casi, in età pediatrica è provocato da virus.
Il biscotto nel latte?
E' consigliabile aumentare la quantità di latte piuttosto che mettere il biscotto nel latte. L'introduzione del biscotto è consigliabile dal 4° mese.
La toxoplasmosi in gravidanza: il gatto o il cane in casa danno problemi? Che prevenzione attuare?
La toxoplasmosi può essere presa dal gatto o dal cane? I consigli da seguire durante la gravidanza e la prevenzione da seguire nell'alimentazione.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti è una controindicazione all'allattamento materno?
La miopia
La prematurità
L'infezione da virus HIV (quello che provoca l'AIDS)
L'ittero da latte materno