ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ha una cisti al collo

Dalla nascita ha una cisti sul collo. E' necessario l'intervento chirurgico? La terapia è esclusivamente chirurgica.

a cura di: Dott. Gianpaolo De Filippo (endocrinologo pediatra)

Salve, mio figlio di due anni e otto mesi, ha dalla nascita una cisti del diametro di circa sei mm a livello della regione mediana, sovraioidea del collo (ho sintetizzato il referto ecografico). Desidero sapere di che natura sono in genere queste neo-formazioni, se è necessario un intervento chirurgico (e se sì, quando) e quali potrebbero essere le eventuali complicazioni in caso di mancato intervento.

La descrizione sembra essere quella di una cisti del dotto tireoglosso. Le cisti e le fistole del dotto tireoglosso (queste ultime rappresentano una sorta di canale) sono situate nella regione mediana del collo e possono estendersi fino alla base della lingua. Un segno caratteristico è il fatto che queste formazioni si muovono durante la deglutizione ed i movimenti della lingua, perché hanno stretti rapporti con l'osso ioide (N.d.R.: si tratta di un osso a forma di U situato nella parte anteriore del collo tra la base della lingua e la laringe). Formazioni simili sono le cisti branchiali, ma queste sono situate, in maniera simmetrica o meno, ai lati del collo e non nella parte mediana.

Per comprendere la loro origine occorre sapere che, nella vita embrionaria, esiste una formazione, chiamata appunto dotto tireoglosso, da cui originano i lobi laterali della tiroide. Quando la ghiandola ha raggiunto la sua sede definitiva, il dotto tireoglosso si riassorbe. Da frammenti non riassorbiti e rimasti isolati fra la base della lingua e l'istmo della tiroide possono svilupparsi cisti e fistole. Talvolta spontaneamente, talvolta in seguito a manovre chirurgiche inopportune (puntura, incisione) le cisti si aprono all'esterno e si trasformano in fistole, così come possono andare incontro a processi infiammatori e suppurativi. La terapia è esclusivamente chirurgica. La decisione per quanto riguarda le indicazioni ed i tempi andrà valutata caso per caso e si tratterà di una valutazione "collegiale" del chirurgo e dell'endocrinologo pediatra se vi è il sospetto, come può accadere in una cisti situata alla base della lingua, che vi sia del tessuto tiroideo.

25/3/2003

11/4/2017

I commenti dei lettori

Mia sorella ha 14 anni e all'età di 7 anni ha cominciato a svilupparsi dentro al suo collo delle costi grosse come una pallina da ping pong. È stata operata 4 volte in due diverse città. Fermo e Roma. Il suo ultimo intervento risale a gennaio del 2013. Si pensava che si era risolto fino a adesso. Pochi giorni fa ha avuto della febbre alta e dentro al suo collo ha ricominciato a gonfiarsi sembrava che si fosse ingoiata una pallina da ping pong. Ora è stata di nuovo ricoverata e ancora oggi nessuno sa darci una risposta. Non sanno di cosa si tratti perché dicono sia il primo caso in Italia. Ogni volta che si ammala questa ciste si infetta e si gonfia fino a quando il pus non viene tolto. Mia sorella ha avuto il primo ciclo all'età di 10 anni.

Francesca (A.) 30/06/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ha una cisti al collo"

Cisti sebacea
La cisti sebacea è una lesione della pelle di forma tondeggiante dovuta all'accumulo di materiale inerte, spesso con un buchetto in centro.
Cisti del funicolo spermatico
La cisti del funicolo è dovuta ad una incompleta chiusura del dotto peritoneo-vaginale. Solo quando diventa voluminosa va considerato l'intervento.
Cisti sinoviali
Come e perché si formano le cisti sinoviali? Sono effettivamente innocue?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Cresce poco, ma è vivacissimo
Se il bambini cresce poco, ma ha una curva di crescita graduale e costante, in genere, non dovrebbero esserci problemi.
Stimolo ad urinare spesso in gravidanza
Lo stimolo ad urinare spesso è un problema frequente in gravidanza, l'incremento progressivo del volume dell'utero provoca una compressione sulla vescica.
Un rene ormai compromesso
Un reflusso vescico-ureterale congenito ha portato ad un rene ormai compromesso. Togliere il rene o correggere il difetto? I consigli dell'urologo.
Difetto interventricolare
Un buchino in mezzo al cuore domande e risposte sul difetto interventricolare.
Idrocefalo
L'idrocefalo è una malattia in cui si ha un accumulo di liquido cefalo rachidiano a livello delle cavità del cervello.

Quiz della settimana

In media qual è l'altezza di un maschietto al compimento dei due anni di vita?
80-81 cm
83-84 cm
87-88 cm
90-91 cm