ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Perché non ha preso la varicella?

La varicella è una malattia virale altamente contagiosa. L'uomo è l'unica fonte di contagio che avviene per contatto del virus con le mucose del tratto respiratorio.

a cura di: Dott. Roberto Bussi (pediatra)

In un luogo di villeggiatura dove abbiamo soggiornato per circa 45 giorni, mia figlia di otto anni è rimasta a contatto per tutto il periodo prima, durante e dopo la manifestazione della malattia con una bambina che aveva contratto la varicella. Nel villaggio almeno 15 bambini l'avevano contratta. Come mai mia figlia non l'ha presa?

La varicella è una malattia virale altamente contagiosa. L'uomo è l'unica fonte di contagio che avviene per contatto del virus con le mucose del tratto respiratorio superiore e con la congiuntiva. La comparsa in un nucleo familiare di solito comporta il contagio di quasi tutti gli individui "suscettibili".

Come mai la sua bambina non ha contratto la malattia nonostante per 45 giorni sia stata in ambiente in cui circolava il virus della varicella? Sono possibili due motivi: o la carica virale non è stata sufficiente oppure ha avuto un infezione asintomatica; cioè si è ammalata ma con sintomi così lievi da non essere riconosciuta.

Le infezioni asintomatiche sono rare ma esistono. Per saperlo, si potrebbe fare a sua figlia un esame specifico: la ricerca di eventuali anticorpi antivaricella; tuttavia, visto che l'immunità non è dovuta solo alla produzione di anticorpi, tale ricerca può non essere significativa. Per questo, nel caso di sua figlia non farei alcuna indagine.

29/6/2001

29/12/2015

I commenti dei lettori

In riferimento alla sua risposta in merito, ho il dubbio che mio figlio abbia contratto il virus in maniera asintomatica l'anno scorso, in quanto è stato a stretto contatto, nel periodo di incubazione, con un'amichetta che ha avuto la varicella. Non ha avuto febbre, ma gli sono comparse pochi fruncoletti sul viso. Tuttavia ho grossi dubbi ed il mio quesito è questo, avendo un altro bimbo di 5 mesi, sto pensando di vaccinare il primo (4 anni) contro la varicella. Ci possono essere effetti collaterali, se il vaccino viene somministrato a chi abbia già contratto la malattia? Resto in urgente attesa di riscontro. Saluti.

stefania (SA) 05/01/2011

Per i bambini allergici si può manifestare durante la varicella un'accentuazione della sintomatologia allergica tipo la tosse?

28/03/2011

salve,volevo chiedere un informazione ho un figlio di 5 e mezzo e dovrebbe fare il richiamo del vaccino prima della scuola, in quale periodo e' meglio farlo?grazie

23/07/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Perché non ha preso la varicella?"

Prevenire il contagio della varicella
Non esiste portatore sano di varicella: il contagio avviene per contatto diretto con le lesioni o per via aerea, anche due giorni prima dell'esantema.
Varicella nei bambini
La varicella nei bambini: come fare per alleviare i sintomi, il classico prurito e cosa fare in caso di febbre.
Vaccino contro la varicella
La varicella è una malattia molto comune: è consigliabile fare il vaccino?
Le più comuni malattie dell'infanzia
Morbillo, Parotite, Pertosse, Rosolia, Quinta malattia, Scarlattina, Sesta malattia e Varicella.
Varicella in gravidanza
La varicella in gravidanza può avere conseguenze diverse per il feto in base al periodo di gravidanza.
Atassia cerebellare dopo varicella
Sebbene raramente, la varicella può complicarsi a livello neurologico con meningoencefalite o atassia cerebellare.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Attaccamento alla mamma e rifiuto dell'estraneo
Ha un forte attaccamento alla mamma. La mamma deve mediare le risposte emotive del suo bambino e ampliarne le esperienze verso l'esterno.
Ha la fontanella pulsante
Ha la fontanella pulsante perché i capelli in corrispondenza della fontanella si alzano e si abbassano ritmicamente.
La propoli e lo zinco
Ho letto che assumere la propoli e lo zinco aiuta a ridurre le infezioni delle vie respiratorie. I consigli del Pediatra.
Allattamento al seno: la mamma che allatta
L'allattamento al seno è bello e utile, ma come fare? I nostri consigli alla mamma che allatta un neonato.
Ecografia morfologica in gravidanza
L'ecografia morfologica è finalizzata allo studio delle strutture anatomiche fetali per lo screening o la diagnosi delle malformazioni fetali.

Quiz della settimana

Che cosa è l'ambliopia?
Una particolare forma di zoppia
Il mancato o diminuito sviluppo della capacità visiva da uno o entrambi gli occhi
Una rara forma di strabismo che interessa alternativamente i due occhi
La difficoltà a vedere gli oggetti da lontano