ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Curare lo strabismo con il metodo Bates

Il metodo di Bates può essere una valida alternativa per curare lo strabismo? Non esistono però studi scientifici che ne dimostrino una qualsiasi efficacia.

a cura di: Prof. Paolo Nucci (oculista)

A mio figlio (2 anni e mezzo) è stato diagnosticato uno strabismo convergente e verticale, probabilmente congenito. La medicina tradizionale mi propone interventi chirurgici; vorrei sapere se il metodo Bates può essere considerato come alternativa agli interventi. Vorrei avere qualche informazione in più su questo metodo e se è possibile applicarlo anche a bimbi piccoli. (N.d.R.: il metodo Bates prende il nome da un'oculista che, all'inizio del 1900, elaborò un complesso di pratiche, esercizi oculari e tecniche di rilassamento per rafforzare la vista. Non esistono però studi scientifici che ne dimostrino una qualsiasi efficacia).

Temo di dover togliere la speranza al genitore. Se la diagnosi è corretta e se si tratta di una esotropia (cioè di una deviazione all'interno dell’occhio) essenziale infantile, non credo di aver mai visto un piccolo paziente risolvere il problema con metodi alternativi (metodo di Bates compreso). Sono sicuro che anche chi si occupa di queste terapie non creerà false speranze, al contrario se venisse invogliato a seguire questa strada, suggerirei al papà di differire il pagamento della prestazione a risultato ottenuto... Sono invece convinto della opportunità di intervenire precocemente: la chirurgia è estremamente semplice e serena.

18/4/2000

24/8/2014

I commenti dei lettori

Il Metodo Bates mi ha guarito completamente dalla miopia in poco meno di un mese. Ho imparato a correggere una postura sbagliata e ad abbandonare molte abitudini nocive per gli occhi. Sono molto felice di non dover più portare occhiali, Bates li definiva le stampelle per gli occhi, e tantomeno le lenti a contatto. Se dovessi insegnarlo chiederei offerte libere, perchè il metodo non dà gratificazione solo in un futuro, segue un percorso in cui il benessere è intenso fin dalla prima volta in cui si fa il primo esercizio. Inoltre il metodo Bates non ha effetti collaterali, e' piacevole come la yoga, aiuta a rilassare e togliere tensioni agli occhi ed anche al collo. Il mio ottico mi faceva i complimenti man mano mi alleggeriva le lenti fin quando mi ha detto che non ne avevo più bisogno. Sono disponibile a condividere la mia esperienza con chi lo desidera anche via mail. Ciao Stefania

stefania (RE) 06/04/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Neurofibromatosi
Con il termine di neurofibromatosi si intendono almeno sette diverse malattie genetiche. Nel 50% dei casi la malattia viene ereditata da un genitore affetto.
Poppata notturna del neonato
Non sempre è necessario dare la poppata notturna ad un neonato. I consigli del Pediatra.
Vantaggi e benefici della produzione del latte materno
I vantaggi del latte materno. I consigli dei nostri esperti pediatri.
Abbiamo adottato nostra figlia a pochi giorni dalla nascita
Abbiamo adottato nostra figlia a pochi giorni dalla nascita. I consigli di come dirle che stiamo aspettando un secondo bambino.
Leucociti nelle urine
I leucociti nelle urine significano quasi sempre infezione delle vie urinarie o genitale.

Quiz della settimana

Con che frequenza compaiono i cosiddetti "dolori di crescita" nei bambini sani?
2-3%
5-10%
10-20%
20-30%