ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Cure per la miopia nei bambini

Cure per la miopia nei bambini piccoli: l'occlusione full time o l'occlusione per periodi prolungati con benda? I consigli dell'oculista.

a cura di: Prof. Paolo Nucci (oculista)

Mio figlio di tre anni è miope all'occhio destro. Ho voluto sentire il parere di un altro medico e, data la stessa diagnosi, mi ha consigliato una cura diversa. 1° cura: occlusione dell'occhio sinistro per otto ore al giorno e lente a contatto. 2° cura: occlusione per quattro ore e, nelle rimanenti, una pellicola nella lente dell'occhio sano (per evitare strabismo e abituare gli occhi a lavorare assieme). Sarei più propensa per la seconda, visto anche la pluriennale esperienza del secondo medico. Voi cosa pensate? Premetto che il bimbo è bravissimo e accetta le due cure indifferentemente, e che in un mese da 1/10 che vedeva, ora vede 3/10.

Non è possibile dire quale delle due terapie è più indicata per il suo piccolo. Se la miopia è elevata anche io propenderei per la lente a contatto. In genere, e questa è opinione diffusa tra gli oftalmologi pediatri, l'occlusione full time o per periodi prolungati (otto ore) con benda, è più efficace e rapida. In quanto alla possibilità di mantenere la binocularità ed evitare lo strabismo con il filtro (pellicola), non concordo, poiché i due occhi non lavorano comunque assieme. Se ne vuole una prova indossi lei stessa il filtro e si accorgerà che la visione binoculare non è possibile (anche se ad un profano l'idea della collaborazione mantenuta appare suggestiva e convincente).

In ogni caso, se questa seconda strada sta ottenendo buoni risultati, può seguirla tranquillamente: nella peggiore delle ipotesi ci metterà qualche mese in più a recuperare. In merito alla maggiore affidabilità di chi ha più esperienza, questo è in genere vero; il rovescio della medaglia è che chi ha più esperienza, si mette meno in discussione e non sempre riesce a rinnovare il proprio approccio sulla base delle nuove conoscenze. In medicina i capelli bianchi non sono sinonimo di aggiornamento.

22/4/2002

18/4/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Cure per la miopia nei bambini"

Lenti progressive nella miopia
Non esiste nessuna evidenza scientifica che la lente Varifocale o progressiva sia utile nella gestione della miopia.
Miopia nei bambini
Soffre di miopia ma purtroppo non è possibile prevedere nè l'entità del peggioramento, nè l'età del bambino quando il processo si arresterà.
Miopia
Si può riconoscere una miopia prima dei tre anni? Il consiglio dell'oculista.
Allattamento e miopia
Allattamento è consentito anche in caso di forte miopia. Il parere dell'oculista.
Mamma con miopia molto grave
Un recente studio su 50 donne gravide affette da miopia superiore a 4,50 diottrie non ha segnalato aggravamento delle lesioni dopo il parto.
Il grado di miopia è cambiato
Sono normali gli sbalzi di miopia in un bambino di quattro mesi?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno: consigli alla mamma che allatta
I consigli degli esperti di Pediatria On Line alla mamma che allatta al seno.
Calcolo del peso fetale
Come si calcola il peso fetale durante i 9 mesi della gravidanza? I consigli degli esperti.
Mucoviscidosi o fibrosi cistica
La mucoviscidosi è una malattia caratterizzata dalla produzione di secrezioni ghiandolari particolarmente viscose e da alterazioni del pancreas e dei bronchi.
Animali in casa?
Animali in casa, si o no? Non vi sono controindicazioni, a patto che si seguano delle norme igieniche rigorose.
Il bambino iperattivo
Le cause dell'iperattività e deficit di attenzione e cosa fare se un bambino sembra iperattivo.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina K?
Ha un'azione anti-ossidante
Aiuta l'organismo a difendersi dalle infezioni
Favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi
Ha un'azione antiemorragica