ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ha i denti macchiati di bianco

Con il termina "ipoplasie dello smalto" noi definiamo un quadro di difetti macroscopici (abrasioni, fossette, irregolarità) localizzati sulla superficie del dente.

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Mia figlia di 9 anni e mezzo ha i denti (in particolar modo gli incisivi superiori) decisamente macchiati di bianco! Il dentista dice che la causa è dovuta probabilmente al fatto che all'età di 3 anni, seguendo l'indicazione del pediatra, abbiamo interrotto l'assunzione del fluoro che aveva fino allora regolarmente preso fin dai primi mesi di vita. Interruzione voluta dal pediatra di allora (abitavamo a Parigi), in quanto sosteneva che di fluoro i bambini ne assumono in quantità già sufficiente nella odierna alimentazione (vedi acqua minerale...). Tornati però in Italia, all'età di 6 anni, la pediatra ha voluto che la bambina riprendesse assolutamente il fluoro. In conclusione dove ho sbagliato? Ci sono dei rimedi per queste macchie?

E' difficile dare una risposta senza visitare la bambina, quindi mi limiterò a rispondere genericamente e non sul caso specifico, lei ne trarrà comunque le necessarie conclusioni. Le discromie dentali (cioè i difetti di colorazione dello smalto dei denti) possono avere varie cause, e l'eccesso di fluoro può essere una di queste. Invece, con il termine di "ipoplasie dello smalto" noi definiamo un quadro di difetti macroscopici (abrasioni, fossette, irregolarità) localizzati sulla superficie del dente.

Questi possono essere difetti molto seri con depressioni di varia forma e grandezza sulla superficie dello smalto o semplicemente delle macchie bianche per difetti di mineralizzazione localizzati. Derivano da alterazioni generali della formazione del dente, le lesioni interessano tutti i denti di un medesimo gruppo e sono simmetriche (lato destro colpito come il sinistro).

Quando però tali lesioni sono localizzate solo su alcuni denti l'eziologia (la causa) è in rapporto ad un infezione pulpo-parodontale (carie destruente) oppure ad un trauma intrusivo del deciduo corrispondente (è sufficiente il contatto tra la radice del dente di latte e la corona del dente in formazione).

Altro discorso è invece la fluorosi, legata ad un sovradosaggio di fluoro al momento della mineralizzazione dei denti. I denti appaiono giallastri, leggermente opachi, con delle macchie più chiare lattiginose, la superficie presenta dei leggeri avvallamenti delimitati da un alone giallo e sulle zone lisce c'è in genere un alternanza di strisce biancastre e brune.
La fluorosi colpisce tutti i denti se la contaminazione si è prolungata per tutto il periodo di mineralizzazione della corona.

La colorazione è irreversibile. Si tratta di un evento non frequente, dovuto evidentemente ad un errore nelle quantità di fluoro somministrato: rispettando le dosi corrette, il fluoro è certamente utile a rinforzare lo smalto dei denti e non lo danneggia.
E' però importante quanto le è stato detto: l'integrazione di fluoro con prodotti specifici non va fatta solo nelle (poche) situazioni dove il fluoro è naturalmente presente nell'acqua (zone vulcaniche) o dove viene aggiunto apposta nell'acquedotto (come si usa fare in alcuni Paesi esteri).

1/10/1998

27/2/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ha i denti macchiati di bianco"

Il fluoro è cancerogeno?
Non esistono al momento evidenze scientifiche che affermino la cancerogenicità del fluoro.
Eruzione dei denti da latte
E' in ritardo con l'eruzione dei denti da latte: non è ancora uscito alcun dentino a 9 mesi. Il parere dell'odontoiatra.
Il fluoro ai bambini
Dare fluoro ai bambini rinforza lo smalto dei denti ed è associata ad una riduzione della carie. Ovviamente accompagnata da una corretta igiene dentale.
Il fluoro è utile ai bambini?
La supplementazione di fluoro è molto utile per prevenire la carie, ma ovviamente tutti gli eccessi possono portare a effetti negativi.
Fluorizzazione
Fluorizzazione: l'applicazione di fluoro sui denti. Va eseguita all’interno di uno Studio Dentistico.
Le si stanno sgretolando i denti
A tre anni le si sgretolano i denti da latte. Il consiglio del dentista è quello di intervenire immediatamente.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Insonnia in gravidanza
Dal quinto mese di gravidanza in poi un po' di insonnia è normale. Che fare? I consigli dell'esperto.
Lo sviluppo motorio nel primo anno di vita
Esiste una grande variabilità nei tempi oltre che nelle modalità dello sviluppo motorio nel primo anno di vita.
Un elettrocardiogramma per tutti i neonati
Una proposta per prevenire le morti in culla.
Attaccamento alla mamma e rifiuto dell'estraneo
Ha un forte attaccamento alla mamma. La mamma deve mediare le risposte emotive del suo bambino e ampliarne le esperienze verso l'esterno.
Ha la fontanella pulsante
Ha la fontanella pulsante perché i capelli in corrispondenza della fontanella si alzano e si abbassano ritmicamente.

Quiz della settimana

Che cosa è l'ambliopia?
Una particolare forma di zoppia
Il mancato o diminuito sviluppo della capacità visiva da uno o entrambi gli occhi
Una rara forma di strabismo che interessa alternativamente i due occhi
La difficoltà a vedere gli oggetti da lontano