ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

Dieta di scatenamento

La dieta di scatenamento consiste nel provare una serie di alimenti per individuare quello responsabile dell'allergia.

Allergia ed alimentazione: dieta di scatenamento.

A COSA SERVE

La dieta di scatenamento consiste nel provare una serie di alimenti per individuare quello responsabile dell’allergia. Essa va condotta dopo aver ottenuto, con la dieta di eliminazione, un netto miglioramento dei sintomi.

ISTRUZIONI

Ogni settimana introdurre un nuovo gruppo di alimenti, che vanno mangiati tutti i giorni in quantità abbondante (sempre che non si osservino reazioni indesiderate serie). Registrare accuratamente le prove e i risultati, utilizzando la tabella che segue. Se, dopo una settimana di prova, il bambino non mostra alcun sintomo, allora gli alimenti provati si possono considerare innocui e quindi vanno adoperati liberamente. Se invece viene osservata una ripresa dei sintomi consultare il Pediatra per decidere come proseguire nella dieta.
 

DATA ALIMENTI RISULTATO/NOTE
  latte vaccino intero, yogurt (bianco senza frutta), ricotta, parmigiano, grana, burro  
  Vitello  
  uovo intero  
  pollo, tacchino  
  olio d’oliva  
  pomodoro, melanzana  
  fagioli, lenticchie, piselli, ceci  
  asparagi, aglio, cipolla  
  broccolo, cavolo, cavolfiore, rapa  
  merluzzo, trota, tonno, sardina, salmone, sgombro  
  zucca, melone, cocomero  
  ciliegie, pesca, prugna, albicocca  
  arancia, limone, mandarino, clementina, pompelmo  
  manzo  
  maiale (lonza, prosciutto)  
  miele  
  olio o margarina di semi vari e di girasole
 
 

 

1/8/1997

28/9/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Brufolo sulla palpebra. Può essere un calazio?
Gli è comparso un brufolo sulla palpebra in concomitanza alla crescita dei canini. La piccola neoformazione potrebbe essere un banale calazio.
Dà il latte adattato: fermatelo!
Ribadiamo la assoluta e indiscutibile superiorità dell'allattamento al seno sul biberon.
La preeclampsia
La preeclampsia è una malattia della gravidanza. Le forme più lievi scompaiono dopo il parto.
Come prepararla psicologicamente ad un intervento chirurgico?
I genitori devono favorire nel bambino il contenimento di angosce, paure e dolore fisico e ciò per consentire che egli si possa riappropriare del proprio corpo.
Hanno riscontrato un difetto del setto interatriale
Il difetto del setto atriale è una della cardiopatie congenite più frequenti. L'intervento viene eseguito, in assenza di sintomi, entro i 2 - 3 anni di età.

Quiz della settimana

Lo scorbuto è una malattia causata dalla carenza di una vitamina. Quale?
Vitamina A
Vitamina C
Vitamina E
Vitamina K