ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Difetto ostium secondum

A mia figlia è stato riscontrato un difetto ostium secondum di 16 mm. I difetti del setto atriale sono generamente ben tollerati in età pediatrica e vengono comunemente chiusi in età prescolare.

a cura di: Prof. Giovanni Stellin (cardiochirurgo)

Ho una bambina di tre anni e sei mesi ed è stato riscontrato un difetto ostium secondum di 16 mm (29 mm lunghezza totale); pesa 11 kg e non è tanto alta, è magrina e mangia poco ma è parecchio vivace e sta bene. Da poco va a danza una volta alla settimana e frequenta corsi di acquaticità e i dottori hanno detto che puo farli tranquillamente... mi hanno detto che dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico (perchè è abbastanza grosso il "buco": lo definiscono medio-ampio) tra 3 anni affinche raggiunga 30 kg per sostenere l'operazione. Dovrà inoltre fare ogni sei mesi i controlli per tenere sotto controllo la situazione. Anche la mia compagna è d'accordo di aspettare cosi tanto, ma io, documentandomi su vari siti internet, ho visto che a molti bambini viene corretto il difetto anche a 3 4 anni e io ho paura che il foro aumenti aspettando cosi tanto tempo, anche perchè alla mia piccola, per arrivare a quel peso, ci vorranno anche altri 5 6 anni visto che non cresce... Vorrei sapere un suo parere da esperto.

I difetti del setto atriale sono generamente ben tollerati in età pediatrica e vengono comunemente chiusi in età prescolare, dopo il secondo-terzo anno di vita.

Accade tuttavia con una certa regolarità che i bimbi affetti da tale patologia, particolarmente quando il difetto è ampio, possano andare incontro ad infezioni polmonari ricorrenti associate anche  a crescita ritardata. Per questo motivo, si pongono le indicazioni alla chiusura, ad ogni età, senza rischio aggiuntivo.

Quando il difetto è ampio, la chiusura viene eseguita con tecniche chirurgiche mini-invasive che, oltre ad assicurare una totale chiusura del difetto senza materiale protesico all'interno del cuore, offrono una incisione chirurgica limitatissima, con ovvi vantaggi per il decorso post-operatorio piu' breve, che estetici a distanza.

1/3/2011

23/7/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Insonnia in gravidanza
Dal quinto mese di gravidanza in poi un po' di insonnia è normale. Che fare? I consigli dell'esperto.
Lo sviluppo motorio nel primo anno di vita
Esiste una grande variabilità nei tempi oltre che nelle modalità dello sviluppo motorio nel primo anno di vita.
Un elettrocardiogramma per tutti i neonati
Una proposta per prevenire le morti in culla.
Attaccamento alla mamma e rifiuto dell'estraneo
Ha un forte attaccamento alla mamma. La mamma deve mediare le risposte emotive del suo bambino e ampliarne le esperienze verso l'esterno.
Ha la fontanella pulsante
Ha la fontanella pulsante perché i capelli in corrispondenza della fontanella si alzano e si abbassano ritmicamente.

Quiz della settimana

Che cosa è l'ambliopia?
Una particolare forma di zoppia
Il mancato o diminuito sviluppo della capacità visiva da uno o entrambi gli occhi
Una rara forma di strabismo che interessa alternativamente i due occhi
La difficoltà a vedere gli oggetti da lontano