ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Diverticolo vescicale

Gli hanno scoperto un diverticolo vescicale. Regredirà con l'età? Un grosso diverticolo para-ureterale non può regredire spontaneamente in quanto è una anomalia congenita.

a cura di: Dott. Gianantonio Manzoni (chirurgo pediatra - urologo)

A mio figlio, in seguito a cistiti recidivanti di cui soffre dall'età di un mese (ora ha 20 mesi), è stato scoperto, mediante un esame ecografico, un diverticolo (N.d.R: è una dilatazione circoscritta a forma di sacco nella parete) congenito in vescica, allo sbocco dell'uretere sinistro, delle dimensioni di 4 cm. Alla cistografia minzionale non è presente nessun reflusso. Mi è stato detto che probabilmente tale diverticolo potrebbe regredire con l'età. Potrei avere ulteriori chiarimenti per cortesia? Le cistiti possono quindi imputarsi alla sua presenza?

Un grosso diverticolo para-ureterale (4 cm) non può certamente regredire spontaneamente in quanto è una anomalia congenita della parete vescicale. Anche se non è presente un reflusso vescico-ureterale può causare infezioni, ematuria (N.d.R.: presenza di sangue nelle urine), calcolosi.

E' assai strano che un bambino così piccolo abbia presentato delle infezioni vescicali recidivanti e sarebbe opportuno avere dettagli più precisi sulla clinica, prima di poter essere certi che non si trattasse di "batteriurie" (N.d.R.: presenza innocua di batteri nelle urine). Se fosse confermata la presenza di infezioni delle vie urinarie credo che l'asportazione chirurgica sia opportuna. In caso contrario non vi sono indicazioni chirurgiche immediate e consiglierei un follow-up ecografico iniziale, ma comunque è indicata la definitiva rimozione del diverticolo. Se è realmente in sede para-ureterale è inevitabile dover associare il contemporaneo reimpianto ureterale.

3/4/2001

24/10/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno: mastite e ingorgo mammario
L'ingorgo mammario può predisporre a mastite (infezione della mammella) con comparsa di febbre anche elevata.
Quali cure per la toxoplasmosi in gravidanza?
Le cure antibiotiche per la toxoplasmosi in gravidanza servono ad evitare complicazioni per il feto e il neonato.
Uso dell'occlusore per correggere l'occhio pigro
Prima il trattamento viene iniziato, più rapidamente si recupera l'ambliopia - occhio pigro.
Ferro al neonato
Nel neonato il fabbisogno di ferro è assai elevato a causa della sua rapida crescita in statura e in peso.
Quali rimedi per il mal di mare?
Viaggio in nave: i rimedi da adottare per una bambina che soffre di mal di mare.

Quiz della settimana

Che cosa significa la parola astenia?
Essere privo di forza
Altezza al di sotto della media
Carenza di vitamine
Sonnolenza