ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ho letto di un enzima per sconfiggere la celiachia

Dei ricercatori norvegesi e americani avrebbero individuato in modo preciso un enzima per sconfiggere la celiachia.

Ho letto che dei ricercatori norvegesi e americani avrebbero individuato in modo preciso il frammento proteico appartenente alla gliadina [N.d.R.: si tratta di una proteina presente in quasi tutti i cereali (frumento, segale, avena e orzo) derivata dal glutine, contro cui l'organismo, in pazienti geneticamente predisposti, crea un'alterata risposta immunitaria, provocando in questo modo la malattia celiaca] responsabile del danno intestinale. Questo frammento indissociabile potrebbe invece essere frammentato da un enzima chiamato Prolyl Endopeptidase, permettendo così al celiaco di mangiare tranquillamente alimenti con glutine. Vorrei sapere se ciò che ho letto é un'informazione attendibile e se mi potete dire qualcosa di più in merito.

Gentile lettore, il lavoro in questione è certamente importante poiché ha messo in evidenza un peptide (N.d.R.: è un composto formato da più aminoacidi) che è resistente all'azione degli enzimi digestivi, quindi potrebbe presentarsi immodificato al sistema immunitario intestinale attivando la reazione che porta alla celiachia. Non sappiamo tuttavia se sia l'unico a poter causare una situazione del genere; in tutta probabilità questo non è il caso quindi... occorrono altri dati prima di pensare che una semplice terapia enzimatica possa risolvere il problema della celiachia.

5/12/2002

6/12/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ho letto di un enzima per sconfiggere la celiachia"

Il bambino celiaco
Come educarlo alla dieta priva di glutine senza creare traumi psicologici?
La dieta per celiachia deve essere rigorosa?
Quanto rigorosa deve essere la dieta per celiachia? Anche la contaminazione di una posata o di mani sporche di farina può essere dannosa.
Medicinali e celiachia
La Commissione Farmaci dell'A.I.C. (Associazione Italiana Celiachia) indica ai celiaci come comportarsi con i farmaci.
Dermatite erpetiforme
La dermatite erpetiforme è una dermatite cronica che si associa alla malattia celiaca, caratterizzata da una eruzione simmetrica di vescicole e piccole bolle.
Al ristorante e al supermercato con un celiaco
Come devo comportarmi quando andiamo a mangiare al ristorante?
Rischio di celiachia
Mia figlia è a rischio di celiachia. Quando fare i primi esami?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattare quando riprende il ciclo?
La ripresa del ciclo non incide nell'allattamento. Sfatiamo alcune dicerie che talvolta capita di sentire.
Le cause della tosse
Solitamente la tosse è dovuta a un'infezione, per lo più virale, in genere destinata a risolversi spontaneamente.
Nausea e vomito in gravidanza
La nausea accompagnata da conati di vomito o, più raramente, da vomito vero e proprio, è spesso il primo segno della gravidanza.
Brainstorming in famiglia
Il brainstorming è un modo intelligente e originale per stare insieme e trovare nuove idee e soluzioni.
Cammina spesso sulla punta dei piedi
Camminare in punta di piedi è da considerarsi normale nel periodo che va da uno a due anni compiuti.

Quiz della settimana

Normalmente, entro quando cade il cordone ombelicale nel neonato?
Due settimane di vita
Il tempo di caduta è estremamente variabile e non indicativo
Quattro giorni di vita
Un mese di vita