ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Varicella: a scuola c'è una epidemia. Come prevenire il contagio?

Il vaccino contro la varicella è uno dei modi per prevenire il contagio della varicella, che a scuola sta causando una vera epidemia. Quali profilassi adottare?

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Volevo chiedere che cosa è previsto dalla sanità nella scuola materna ed elementare in caso di epidemia di varicella, perché nel mio paese (circa 12.000 ab.) ci sono casi praticamente in continuazione da circa un anno (nelle varie scuole a rotazione): perché non si riesce a prevenire il contagio della varicella, magari con delle profilassi adeguate?

Il periodo di incubazione della varicella varia da 10 a 21 giorni dopo il contatto, il periodo di contagiosità va da 1-2 giorni prima a 7 giorni dopo la comparsa delle prime vescicole (limiti estremi: da 5 giorni prima fino alla formazione delle croste). E' dunque difficile prevenire la varicella semplicemente adottando misure di profilassi basate sull'allontanamento dei bambini malati.

Le misure di profilassi in caso di varicella a scuola previste comunque sono:

  • per i malati: esclusione dalla scuola per almeno 7 giorni successivi alla prima eruzione (Circ. Min. n° 65 del 18/8/83), meglio se fino ad essiccamento delle vescicole.
  • per i contatti: nessun provvedimento per i bambini sani; per i bambini ad alto rischio (immunocompromessi, leucemici in remissione, ecc.) sono indicate le immunoglobuline.

E' inoltre importante informare le famiglie della comparsa di casi di varicella, soprattutto in presenza di mamme in gravidanza o di neonati molto piccoli.

Per quanto riguarda il vaccino contro la varicella, esso esiste ed è addirittura raccomandato dalla American Academy of Pediatrics. Molte Regioni italiane offrono il vaccino contro la varicella gratuitamente.

1/4/1997

16/5/2016

I commenti dei lettori

buongiorno a tutti!!ho una bambina di quatrro anni che sta prendendo un antibiotico per curare lo streptococco..due giorni fa pero' è stata a contatto con una bambina che ha contratto la varicella è possibile che mia figlia avendo la copertura antibiotica nn è stata contagiata?grazie!!

pamela (RM) 26/04/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Varicella: a scuola c'è una epidemia. Come prevenire il contagio?"

Perché non ha preso la varicella?
La varicella è una malattia virale altamente contagiosa.
La mamma ha la varicella
Se la mamma ha la varicella anche il neonato rischia di prenderla. Si consiglia di iniziare un trattamento con aciclovir.
Profilassi e terapia per la varicella
Non sempre è necessario sottoporre il bambino contagiato dalla varicella ad una profilassi.
Vaccinarsi contro la varicella prima di una gravidanza
E' opportuno che le donne che non hanno avuto la varicella eseguano la vaccinazione prima di intraprendere la gravidanza.
Acyclovir
Si può usare per prevenire la varicella? Con buoni risultati la prevenzione della varicella nei fratellini sotto un anno di vita.
La varicella in un bambino di sette mesi
La varicella può essere considerata pericolosa per un bambino di sette mesi? I consigli del Pediatra.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Coliche gassose e allergia al latte
Le coliche gassose possono essere provocate da un'allergia al latte? I consigli del pediatra.
Scegliere il tempo pieno a scuola
I dubbi sulla scelta del tempo pieno a scuola. Il punto di vista dello psicologo.
Tosse secca notturna
La tosse secca notturna può essere un segno di asma o di sinusite.
Cefaloematoma
Il cefaloematoma è un ematoma del cranio del neonato, cioè una raccolta di sangue in una delle ossa del cranio. Spesso è causato da un parto traumatico.
Febbre, dentini e sesta malattia
Mio figlio di nove mesi ha la febbre da tre giorni. Gli hanno diagnosticato la "febbre da dentini" o la sesta malattia.

Quiz della settimana

Quale dei seguenti sintomi NON è tipico dell'infezione da Rotavirus?
Diarrea
Vomito
Febbre
Tosse e starnuti