ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ernia ombelicale

L'ernia ombelicale è estremamente frequente e si presenta come una tumefazione, una sporgenza dell'ombelico, che si ingrossa e diviene più evidente durante il pianto e gli sforzi.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Mio figlio ha 40 giorni: ho notato che l'ombelico fuoriesce dalla sua sede di un paio di cm. in altezza e di 3 cm. di diametro. Ciò si accentua con il pianto; in loco non ci sono infiammazioni evidenti. Il bambino soffre di aerofagia in maniera accentuata, cosa che probabilmente lo porta a "spingere" frequentemente. Il bambino è allattato al seno e cresce regolarmente. Quale potrebbe essere l'evoluzione di questa patologia e quali rimedi adottare?

L’ernia ombelicale è un’anomalia estremamente frequente che si presenta come una tumefazione, una sporgenza dell’ombelico, che si ingrossa e diviene più evidente durante il pianto e gli sforzi, quando cioè la pressione intra-addominale aumenta. Spesso invece sparisce quando il piccolo è calmo e tranquillo. L’ernia ombelicale si forma perché durante la gravidanza passano in questa zona i vasi sanguigni che costituiscono il cordone ombelicale.

Quando quest’ultimo si essica e cade, la piccola apertura tondeggiante che lo circonda si chiude, ma per fare ciò può impiegarci molto tempo. Nella maggior parte dei casi l’ernia si risolve spontaneamente nei primi anni di vita, ma qualche volta può impiegarci anche molto di più. Non ci si deve però preoccupare poiché l’ernia ombelicale non si rompe mai ed è rarissimo che si possa strozzare. Occorre inoltre sapere che il pianto non la fa durare più a lungo né la fa aumentare di dimensioni. L’intervento chirurgico viene preso in considerazione non prima dei 4-5 anni di vita, solo per una questione estetica, nel caso l’ernia sia molto voluminosa. Di nessuna efficacia per la contenzione della massa erniaria sono monete, bottoni o cerotti applicati sopra l’ombelico, che hanno invece l’unica funzione di favorire infezioni o irritazioni locali.

1/2/1999

1/11/2012

I commenti dei lettori

ciao, mia figlia ha 40 giorni, e dopo una settimana di vita gli è caduto il cordone ombelicale ma ora mi sono accorta che fuoriesce ancora del pus e pulendo bene ancora l'ombelico fuori esce un pezzo di cordone rosa.. sapreste darmi qualche informazione!

katia (VI) 31/03/2012

mia figlia ha 6 anni ed ha l'ernia ombelicale dalla nascita non ha mai avuto problemi ma questa notte ha pianto per il dolore di mattina le è passato anche se ho paura che possa ritornare, volevo sapere come devo comportarmi, e il caso di portarla al pronto soccorso per un accertamento. grazie

grace (PA) 17/03/2013

Salve a tutti sono una mamma preoccupata per come voi l ernia di mia figlia due anni emmezzo e l ernietta non è molto grande però si infiamma il mio pediatra mi ha dato il genitaliin beta che è cortisonico però dice che va bene.... Spero che regredisca , la cosa però che mi spaventa di più e che mia figlia e bianchissima ed essendo il primo figlio non so se alcune cose sono normali ad esempio noi ci svegliamo sulle otto e alle 10 già vuole dormire e stanca con i pesti che per carità li ha ereditati dal padre ma così bianca mi fa spaventare poi si sveglia sulle 11 30 e dopo pranzo si spara un altra ora e va be dopo va a nanna sulle 10 la sera ... È normale ???? Le ho fatto fare le analisi qualche. Mese fa e andavano bene a parte un po' di ferro basso quindi??? Io penso sempre al peggio e avendo perso tutta la famiglia e tanti amici ho il terrore di perdere quello che ho ricostruito ora cioè mio marito e la piccola ... Ora chiudo doveva essere un commento scusate e scusate x la punteggiatura ma la piccola mi salta addosso mentre scrivo ciao alice

Alice 28/05/2013

mio figlio a ernia ombellicare il mio medico mia detto che lunico rimedio a l'ernia ombellicare e la chirurgia il bimbo a 13 mesi ed io ho paura non so che fare se trovassi un rimedio alla chirirgia

marco (PA) 25/06/2013

Esiste un rimedio per contenere l'ernia ombelicale durante tutta la gestazione?

Graziana Brigida (FG) 29/06/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ernia ombelicale"

Ernia della linea alba
L'ernia della linea alba viene anche chiamata "epigastrica", perché si localizza al centro dell'addome.
Ernia inguinale
L'ernia inguinale è la protrusione del contenuto di un compartimento corporeo attraverso la parete che di norma lo racchiude.
Ernia iatale
Con il termine ernia iatale si intende lo spostamento di un organo dalla sua cavità naturale attraverso un'apertura anomala.
Ernia inguinale nei bambini
Intervento per ernia inguinale nei bambini. Il rischio di strozzamento dell'ernia.
Come si fa la medicazione del moncone ombelicale
Per favorire la caduta del moncone ombelicale ed evitare la comparsa di infezioni è necessario medicarlo almeno due volte al giorno con garze sterili.
Intervento per ernia inguinale nel bambino
Tutte le ernie inguinali sono potenzialmente pericolose e devono essere perciò corrette precocemente con un intervento chirurgico.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Eritema tossico del neonato
L'eritema tossico è un'affezione transitoria del tutto benigna. La sua origine è sconosciuta.
I disturbi del sonno
I disturbi del sonno: quando il bambino ha paura di addormentarsi da solo.
Occhi bianchi nelle fotografie
Se nelle fotografie i bambini escono con gli occhi bianchi è opportuno un controllo da parte dell'oculista.
Integratori alimentari in gravidanza
Gli integratori alimentari con un giusto equilibrio tra introito calorico, proteico e micronutrizionale sono utili durante la gravidanza e l'allattamento.
Seno ingrossato nel neonato
È normale che il neonato abbia il seno ingrossato. Si tratta della crisi genitale, un fenomeno ormonale che passerà da solo.

Quiz della settimana

Cosa pensare della doppia pesata del lattante, prima e dopo la poppata al seno?
va incoraggiata in quasi tutti i casi
è necessaria solo qualche volta, in presenza di fondati motivi
è sempre da consigliare
fornisce informazioni sulla qualità del latte della mamma