ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Gli si spellano le mani e i piedi

Gli si spellano le mani e i piedi. Il bambino è risultato positivo allo scotch test per la ricerca di uova di ossiuri. La desquamazione però continua, anche se in forma più lieve.

a cura di: Dott. Fabio Arcangeli (dermatologo)

Il nostro bambino di quasi tre anni ha manifestato arrossamenti intensi sul palmo delle mani (concentrati quasi esclusivamente nella zona dell'attaccatura del pollice) e sotto la pianta dei piedi (in particolare sul tallone e nella fascia sotto le dita). Questo fenomeno è durato alcuni giorni. Quando è regredito ha lasciato il posto ad una progressiva desquamazione (spellamento) prima dei polpastrelli e quindi dell'intero palmo delle mani e delle piante dei piedi. Il dermatologo ha supposto un'origine interna; effettivamente il bambino è risultato positivo allo scotch test per la ricerca di uova di ossiuri. Per questo abbiamo assunto tutti uno sciroppo vermicida. Stiamo usando una crema idratante; la desquamazione però continua, anche se in forma più lieve.

Una esfoliazione palmare e plantare può comunemente accompagnare alcune malattie virali dell'infanzia. Si tratta solitamente di situazioni che risolvono anche spontaneamente nell'arco di qualche settimana e che non meritano troppa attenzione. L'applicazione di un idratante è di solito sufficiente ad attenuarne il fastidio.

Tuttavia, alcune malattie dermatologiche - solitamente su base costituzionale - possono presentarsi con desquamazione o ispessimento cutaneo a livello palmo-plantare. In questi casi il disturbo è più insistente e duraturo e merita l'osservazione diretta di uno specialista dermatologo al fine di precisarne la natura e avviare un trattamento mirato.

9/10/1999

24/7/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Coliche gassose e allergia al latte
Le coliche gassose possono essere provocate da un'allergia al latte? I consigli del pediatra.
Scegliere il tempo pieno a scuola
I dubbi sulla scelta del tempo pieno a scuola. Il punto di vista dello psicologo.
Tosse secca notturna
La tosse secca notturna può essere un segno di asma o di sinusite.
Cefaloematoma
Il cefaloematoma è un ematoma del cranio del neonato, cioè una raccolta di sangue in una delle ossa del cranio. Spesso è causato da un parto traumatico.
Febbre, dentini e sesta malattia
Mio figlio di nove mesi ha la febbre da tre giorni. Gli hanno diagnosticato la "febbre da dentini" o la sesta malattia.

Quiz della settimana

Quale dei seguenti sintomi NON è tipico dell'infezione da Rotavirus?
Diarrea
Vomito
Febbre
Tosse e starnuti