ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Farmaco antivirale in caso di varicella

E' dimostrato che i farmaci antivirali hanno un'efficacia limitata nella terapia dell'infezione da varicella. Normalmente viengono somministrati nei bambini ritenuti a rischio.

a cura di: Dott. Rocco Russo (pediatra)

ALcuni pediatri prescrivono l'antivirale di routine in caso di varicella, ed i bambini trattati sembrano avere un decorso più semplice di quelli non trattati. Perchè allora non viene prescritto a tutti se rende la malattia meno fastidiosa? La somministrazione dell'antivirale per il bambino comporta dei rischi maggiori rispetto a quelli che si corrono nel fare la malattia senza somministrazione di un farmaco antivirale?

E' dimostrato che i farmaci antivirali hanno un'efficacia limitata nella terapia dell'infezione da varicella.  In un bambino sano, la replicazione virale dura solo 72 ore a partire dall'insorgenza delle bollicine sul corpo e tale periodo è più lungo nei bambini con malattie caratterizzate da scarse difese immunitarie.
 
I testi sacri della pediatria non raccomandano l'uso della terapia orale con antivirale nel bambino sano, affetto dal virus della varicella! La somministrazione di un antivirale orale entro le 24 ore dall'inizio delle bollicine sul corpo di un bambino affetto da varicella, determina solo una lieve riduzione dei sintomi.
 
Resta sempre la discrezionalità del Medico a prescrivere la somministrazione dell'antivirale orale per quei bambini ritenuti "a rischio", in quanto affetti da particolari malattie che possono peggiorare in caso d'infezione da varicella.
 
Dal momento che: "prevenire è sempre meglio che curare", tra le armi più efficaci della prevenzione c'è sempre la vaccinazione antivaricella, della quale può trovare maggiori informazioni al seguente link: http://www.mammaepapa.it/salute/p.asp?nfile=vaccinazione_antivaricella.

 

7/9/2010

27/2/2014

I commenti dei lettori

La mia famiglia utilizza prevalentemente medicinali omeopatici. Ora, non voglio fare una campagna pro omeopatia ma solo segnalare che esistono anche questo tipo di medicinali che devono essere somministrati da omeopati con esperienza accertata. La mia bimba ha la varicella e la sto curando, appunto, con un medicinale omeopatico (non riporto il nome del farmaco perchè non sò se posso): Non ha mai perso l'appetito, non si è mai grattata anche se le vesciche sono comparse in parti del corpo molto delicate come bocca, occhi, sederino e orecchie, la febbre è rimasta sempre sui 37,5 mai oltre. Oggi, a 9 giorni dalla comparsa delle vesciche, le crosticine sono quasi scomparse e la febbre non c'è più. Forse bisognerebbe prendere più in considerazione questo tipo di medicina che è sempre molto ben tollerata dall'organismo e non ha effetti collaterali. Grazie per l'attenzione. Saluti, Luciana

Luciana Negri (RE) 15/12/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Farmaco antivirale in caso di varicella"

Fuoco di Sant'Antonio
Il "fuoco di Sant'Antonio" (o "Zoster", in termini più tecnici) altro non è che una manifestazione a distanza della varicella.
Le più comuni malattie dell'infanzia
Morbillo, Parotite, Pertosse, Rosolia, Quinta malattia, Scarlattina, Sesta malattia e Varicella.
Varicella in un neonato
E' vero che grazie all'allattamento il neonato è protetto dai miei anticorpi contro la varicella? La risposta del pediatra.
Varicella nella mamma che allatta
La mamma ha preso la varicella: quali rischi corre il neonato? Può servire allontanarlo dalla famiglia per evitargli la varicella? I consigli del Pediatra.
Varicella in gravidanza
Contrarre la varicella in gravidanza è una situazione rara, ma non rarissima: leggi i nostri consigli.
Vaccinarsi contro la varicella prima di una gravidanza
E' opportuno che le donne che non hanno avuto la varicella eseguano la vaccinazione prima di intraprendere la gravidanza.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Beve molto: non avrà il diabete?
Bere molto (si dice polidipsia) rappresenta effettivamente uno dei segni del diabete, ma normalmente non è però l'unico segno.
Infezione da Chlamydia nel neonato
Il neonato può infettarsi al momento della nascita durante il passaggio nel canale da parto.
Quando introdurre il glutine nello svezzamento
Il glutine deve essere introdotto nella dieta dello svezzamento del bambino dopo il sesto mese di vita.
Calmare il pianto del neonato
Il pianto del neonato è fatto apposta per non lasciare indifferenti. Non esistono neonati che mangiano, dormono e non piangono mai.
Che ruolo gioca il freddo nelle malattie da raffreddamento?
Il termine "raffreddore" ha ancora senso? La sola esposizione al freddo non può causare una malattia infettiva delle prime vie aeree.

Quiz della settimana

Come si corregge una ernia ombelicale del diametro di 2 cm in un bambino di sei mesi di età?
Applicandovi sopra un cerotto
Con un intervento chirurgico immediato
Entrambe le cose sono da fare
Non si deve fare nulla