ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Da una lastra è risultato un fibroma nell'osso della tibia

Il fibroma dell'osso è una formazione benigna dell'osso che di solito viene alla luce in seguito ad una radiografia. Nella stragrande maggioranza dei casi non determina nessuna sintomatologia.

a cura di: Dott. Antonio Andreacchio (ortopedico)

In seguito ad una distorsione mio figlio ha effettuate delle lastre ed è risultato un fibroma nell'osso della tibia. Sono a chiedere se e quali controlli effettuare, le conseguenze e la spiegazione in parole non tecniche di cosa è un fibroma di questo tipo.

Il fibroma dell'osso o displasia fibrosa è una formazione benigna dell'osso che di solito, come nel suo caso, viene alla luce in seguito ad una radiografia occasionale fatta per altri motivi. Nella stragrande maggioranza dei casi non determina nessuna sintomatologia e non determina nessuna conseguenza sul piano clinico.

La paura nasce dal fatto che il radiologo la segnala e chi interpreta la radiografia non ne conosce i risvolti clinici che ciò implica. Ad ogni modo direi che non ci sono motivi di allarmarsi ed in assenza, come immagino, di sintomatologia, sarà sufficiente (per eccesso di scrupolo) ripetere una radiografia della zona interessata a distanza di 5-6 mesi per verificare che non vi siano aumenti in dimensione dell'area incriminata.

Se così sarà non occorrerà una stretta sorveglianza. In caso contrario verrà intrapreso un iter di approfondimento diagnostico in ambiente specialistico attraverso TAC, Risonanza magnetica, scintigrafia che, al momento, non credo sia necessario.

17/6/2003

31/12/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Il ciuccio per il neonato
Il ciuccio può essere utile per tranquillizzare il neonato, anche se, soprattutto nelle prime settimane, potrebbe ostacolare l'allattamento al seno.
Mandarlo in una scuola all'estero
E' piccolo: una scuola all'estero lo farebbe crescere bilingue, ma la famiglia sarebbe costretta a dividersi.
Sindrome di Prader-Willy
La sindrome di Prader-Willy è una malattia complessa la cui incidenza è stimata di circa 1: 10000-25000 nati con una prevalenza dei maschi sulle femmine (2:1).
Allattamento al seno: consigli alla mamma che allatta
I consigli degli esperti di Pediatria On Line alla mamma che allatta al seno.
Calcolo del peso fetale
Come si calcola il peso fetale durante i 9 mesi della gravidanza? I consigli degli esperti.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina K?
Ha un'azione anti-ossidante
Aiuta l'organismo a difendersi dalle infezioni
Favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi
Ha un'azione antiemorragica