ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Frattura

Mio figlio è caduto e ha riportato una frattura. Al momento non sono ancora stati in grado di dirmi se sarà necessario un intervento chirurgico.

a cura di: Dott. Gianpaolo Olappi (ortopedico pediatra)

Mio figlio ha 5 anni e oggi pomeriggio cadendo ha riportato la frattura dell'avambraccio DX. La diagnosi dopo le prime radiografie, è stata la seguente..."Frattura biossea fra terzo medio e terzo inferiore delle ossa dell'avambraccio dx con angolazione dei monconi di frattura." I medici hanno cercato di ridurre la frattura manualmente. Dopo questa operazione al bambino sono state fatte altre radiografie di controllo dopo aver apllicato l'ingessatura. Diagnosi "Al controllo in gesso ben accostati i monconi di frattura mediodiafisaria dell'ulna, persiste discreto disassamente longitudinale nella stessa sede a carico del radio".

I medici al momento non sono ancora stati in grado di dirmi se sarà necessario un intervento chirurgico per ridurre ulteriormente la frattura del radio perchè dicono che pur non essendo allineata c'è un punto di contatto tra i due monconi ossei e che l'angolazione della frattura è di circa 8° .

Dalla descrizione del tipo di frattura ritengo che il trattamento eseguito sia stato adeguato e che il bambino debba solamente sottoporsi a controlli radiografici per valutare un'eventuale scomposizione secondaria in gesso (cioè, che i monconi si spostino in un secondo tempo). Se ciò si verificasse, sarà probabilmente necessario ricorrere al trattamento chirurgico.
Una completa riduzione (= sistemazione) della frattura è sempre auspicabile, ma una minima deviazione angolare dei monconi, nei bambini, non determina generalmente dei problemi, poichè durante l'accrescimento l'osso viene "rimodellato" in modo da ottenere un asse e una conformazione normali.

1/10/1997

10/5/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Frattura"

Trauma cranico in un neonato
Cosa fare se un neonato picchia la testa cadendo da un fasciatoio? Rischia un trauma cranico?
Trauma da dente da latte
Traumi da dente da latte: cosa fare per evitarli e limitarne i danni.
Sport nei bambini e microtraumi
I microtraumicausano uno squilibrio motorio che si traduce in input sensoriali anomali. E' necessario sempre un percorso di riabilitazione.
Gli è rientrato un dente da latte
L'intrusione traumatica di un dente da latte può causare il danneggiamento della gemma del dente permanente che si trova sotto la radice del deciduo.
A seguito di un incidente le hanno tolto la milza
La milza è un organo importante che partecipa attivamente a difendere il nostro organismo dalle infezioni.
Cisti sinoviali
Come e perché si formano le cisti sinoviali? Sono effettivamente innocue?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Intervallo di tempo fra la somministrazione di vaccini diversi
Ci sono intervalli di tempo da rispettare tra un vaccino e l'altro?
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La febbre nel bambino
Informazioni e raccomandazioni utili sulla febbre nei bambini.
Cortisone per la febbre
La cura deve essere proporzionata al disturbo. Per abbassare la febbre, normalmente, il farmaco di prima scelta è il paracetamolo.
Rifiuta il biberon
Rifiutare il biberon è un comportamento frequente. La tettarella ha spesso un gusto di cloro.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte