ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Lipoma

Il lipoma è una lesione assolutamente benigna, e anche molto frequente, che corrisponde sostanzialmente ad un "addensamento" distrettuale di tessuto adiposo. Non regredisce spontaneamente.

a cura di: Dott. Fabio Arcangeli (dermatologo)

Ho un bambino di 10 anni, da qualche giorno ho notato un piccolo gonfiore sul petto destro proprio all'altezza dell'ultima costola. Inizialmente gli procurava dolore e un senso di bruciore che io imputavo ad una botta presa a basket. Successivamente, visto che non diventava nero (io mi aspettavo un ematoma) e benché non gli procurasse più alcun fastidio, ho preferito farlo vedere dal pediatra. Questi, visitandolo al tatto, dichiarava che si trattava di un lipoma e di stare tranquilli che da lì al massimo un anno si sarebbe assorbito da solo. Ora io curiosando su Internet e su l'enciclopedia ho letto che il lipoma è una forma di tumore benigno del tessuto adiposo (la qual cosa non mi fa certo stare completamente tranquillo), e, in ogni caso, come forma di tumore del suddetto tessuto, esiste anche la forma maligna (liposarcoma). Ora chiedo se è possibile che con una visita esterna (tatto e vista) si può dire: è un lipoma, state tranquilli etc. etc..

Il lipoma è una lesione assolutamente benigna, e anche molto frequente, che corrisponde sostanzialmente ad un "addensamento" distrettuale di tessuto adiposo. Il liposarcoma è invece un tumore maligno, anche se non estremamente aggressivo: può facilmente recidivare ma raramente dà metastasi a distanza. Inoltre è molto raro in età pediatrica, prediligendo le fascie di età sopra i 50 anni.

La natura lipomatosa di una massa sottocutanea può essere presunta dalla sua consistenza elastica e dalla mobilità. Un esame ecografico potrebbe risultare utile per confermarne la diagnosi, per quanto questa indagine non sempre si dimostra capace di identificare l'esatta natura di una massa solida sottocutanea.

Una diagnosi di certezza si ottiene solo con l'exeresi chirurgica, la quale offre l'opportunità di apprezzare macroscopicamente e soprattutto microscopicamente (esame istologico) le caratteristiche della lesione. Poiché il lipoma non regredisce spontaneamente, ma al contrario tende facilmente ad aumentare le proprie dimensioni diventando spesso fastidioso o comunque ingombrante, prima o poi si decide per questo piccolo intervento.

1/3/1999

15/12/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Lipoma"

Lipoma
Una pallina di grasso sotto pelle.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Campagna nazionale di educazione nutrizionale
Mangiar bene conviene per investire in salute.
Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.
Latte per il neonato
Qual è la quantità corretta di latte per un neonato nei primissimi giorni di nascita? I consigli del Pediatra.
La medicazione del moncone ombelicale
Guida alla medicazione del cordone ombelicale: prima e dopo il distacco.
Non si stacca mai dal ciuccio e dalla sua coperta
Come posso rendere indipendente il mio bambino dal suo ciuccio e dalla sua coperta? I consigli della psicologa.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte