ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Deve essere operato per la correzione del piede piatto

Deve essere operato per la correzione del piede piatto. Quando potrà tornare ad una vita normale?

a cura di: Dott. Antonio Andreacchio (ortopedico)

Gradirei saper i tempi effettivi di recupero dopo un intervento chirurgico di piede piatto, nel senso di conoscere, con una certa approssimazione, dopo quanto dall'intervento chirurgico il mio bambino potrebbe riprendere una deambulazione normale. Inoltre gradirei sapere la durata dell'intervento e la pericolosità e se eventualmente esistono tecniche alternative non chirurgiche ugualmente efficienti.

Le tecniche chirurgiche per la correzione del piede piatto nell'infanzia sono svariate. Quasi tutte consistono nell'introduzione di una vite che, procurando uno stimolo nocicettivo (N.d.R.: doloroso) a livello subliminale, determinano un assestamento del piede attraverso l'invio di stimoli cavizzanti da parte del cervello sui muscoli della pianta del piede.

L'introduzione della vite può avvenire sia nel pavimento del calcagno che nell'astragalo o anche nel seno del tarso. Le differenze sono modeste. L'unica differenza consiste, in alcuni casi, se vengono eseguite manovre chirurgiche aggiuntive, come per esempio l'allungamento del tendine d'Achille o se vengono operati contemporaneamente o no i due piedi. La ripresa è di solito veloce. Il bambino si alza il giorno seguente l'intervento ed inizia a deambulare con l'ausilio di bastoni canadesi per abbandonarli nell'arco di una ventina di giorni. La deambulazione fluida viene recuperata entro un paio di mesi e la corsa e le attività sportive entro i primi sei mesi.

È ovvio che le differenze dipendono anche dalla tecnica adottata e, pertanto, è meglio chiedere al chirurgo tutte le notizie riguardanti la tecnica e il decorso post operatorio. Mi permetto solo di sottolineare che è estremamente importante la scelta dell'età che non deve essere inferiore ai 11-12 anni nelle femmine e ai 12-13 anni nei maschi. Il piede cioè deve essere in prossimità del termine del suo accrescimento per scongiurare la possibilità di recidive che si verificano più facilmente se il piede viene operato in età precoce.

28/10/2003

20/7/2015

I commenti dei lettori

Sono una ragazza di 23 anni e da qualche tempo sono fissata con i miei piedi ho degli ossi sporgenti ai lati di entrambi i piedi e tra l'altro ho i piedi piatti, ho ancora la possibilità di poter risolvere questo mio problema?? o ormai sono troppo grande?

katerina (RC) 07/07/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Deve essere operato per la correzione del piede piatto"

Piede piatto e malformazioni dentali
Per il piede piatto non risultano correlazioni con malformazioni dentali, talvolta può risultare concomitante con una malocclusione dentale.
Piedi piatti e posizione nel sonno
La posizione del sonno non ha particolare effetto sulla struttura del piede piatto. Non si può parlare di piede piatto nei primi due anni di vita.
Cammina sulle punte dei piedi
Quale ginnastica deve fare un bambino che cammina sulle punte dei piedi? È importante verificare che la deambulazione si normalizzi dopo i tre anni di età.
Piede piatto
Con il termine "piede piatto" si intende genericamente qualsiasi condizione del piede in cui l'arco plantare longitudinale è diminuito o assente.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Cortisone per la febbre
La cura deve essere proporzionata al disturbo. Per abbassare la febbre, normalmente, il farmaco di prima scelta è il paracetamolo.
Rifiuta il biberon
Rifiutare il biberon è un comportamento frequente. La tettarella ha spesso un gusto di cloro.
Succhia il dito
Succhia il dito e non ha nessuna voglia di smettere. Il consiglio è di aspettare, lavorando sui premi piuttosto che sulle punizioni.
Acetone
Acetone o chetosi: una situazione molto frequente in età pediatrica ed è dovuta ad un disturbo momentaneo del metabolismo del bambino.
Depressione post-partum
La depressione post-partum o depressione post-natale è un disturbo dell'umore che colpisce molte donne nel periodo immediatamente successivo al parto.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte