ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

La immunoterapia sublinguale nei bambini allergici

La immunoterapia sublinguale è un nuovo tipo di vaccinazione contro le allergie. E' una terapia desensibilizzante disponibile verso vari allergeni.

a cura di: Dott. Renato Sambugaro (allergologo pediatra)

Vorrei sapere come funziona e in cosa consiste la terapia sub-linguale nei bambini allergici, e a quali tipi di allergia è rivolta tale terapia.

Per "immunoterapia sub-linguale" si intende una terapia desensibilizzante nei confronti dei vari allergeni utilizzando formulazioni in gocce o compresse dell'allergene causale, in alternativa alla classica terapia iniettiva. Chiaramente la compliance (cioè, in termini non medici, la capacità di seguire in modo scrupoloso la terapia prescritta) da parte dei bambini è nettamente superiore e l'efficacia, ormai confermata da numerosi studi, è sovrapponibile con entrambe le vie di somministrazione.

L'importanza dell'immunoterapia nei bambini allergici è enorme, considerando che quest'ultima può modificare il corso naturale delle malattie allergiche e prevenire l'asma (Management of Allergic Rhinitis and its impact on asthma - Progetto Aria) (N.d.R.: si tratta di un progetto internazionale, attivato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, che coinvolge i massimi esperti del settore e il cui obiettivo è quello di promuovere e migliorare il trattamento della rinite allergica, prevenirne l'evoluzione asmatica e diffondere le nuove linee-guida basate sull'evidenza). La metodica consiste nell'eseguire una "fase di induzione" a dosi progressivamente crescenti di allergene (graminacee, parietaria, acari della polvere...) utilizzando gocce o compresse del vaccino standardizzato, somministrate giornalmente sotto la lingua e ivi lasciate assorbire per circa un minuto, per arrivare ad una dose massima tollerata che viene poi somministrata, durante la "fase di mantenimento", da una a tre volte a settimana.

Chiaramente, per quanto riguarda i pollini, la terapia desensibilizzante verrà effettuata nel periodo prestagionale e mantenuta nel periodo di fioritura ("trattamento pre-costagionale"), mentre per gli acari la somministrazione del vaccino dovrà essere effettuata per tutto l'anno ("trattamento continuativo"). Mediamente la terapia si effettua per tre - quattro anni ed è consigliata nei bambini a partire dai cinque anni di età, anche se sono allo studio lavori che confermerebbero l'efficacia e l'ottima tolleranza a partire dai tre anni di età. Gli effetti collaterali sono veramente modesti (qualche starnuto, prurito nasale) a fronte di un'efficacia ormai confermata da numerosi lavori che porta ad una netta riduzione del consumo di farmaci, netto miglioramento della sintomatologia, quindi netto miglioramento della qualità di vita, che per un bambino è... veramente importante!!

10/6/2002

29/2/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La immunoterapia sublinguale nei bambini allergici"

E' allergico alla alternaria
Il mio bambino è allergico alla alternaria. Da maggio a ottobre ha gli occhi rossi. la terapia da seguire.
Aerosol in un bambino piccolo
La terapia con l'aerosol può essere tranquillamente effettuata, utilizzando un apparecchio di buona qualità fin dai primi mesi di vita.
L'antistaminico provoca sonnolenza
L'antistaminico gli provoca sonnolenza. Potrà usare un nuovo tipo che non gli dà questi effetti collaterali?
Una mamma in gravidanza che soffre di allergia
Sono una mamma in attesa e soffro di allergia ai pollini. I farmaci da usare per trovare un po' di sollievo.
Il distanziatore per gli spray da respirare
Il distanziatore è un banale tubo di plastica. L'erogazione del farmaco, senza distanziatore, può avvenire in modo scorretto.
Congiuntivite allergica
Quando la congiuntivite persiste per un periodo molto lungo nel tempo, è molto probabile che si tratti di una congiuntivite allergica.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Bisogna tirare indietro la pelle del pisellino?
La cura del pisellino. Non va eseguita alcuna manovra traumatica per risolvere la fimosi del neonato perchè si risolve spontaneamente nel tempo.
Esami con risultati contraddittori
Si possono verificare con frequenza esami con risultati contraddittori di Rast e prick test con risultati contraddittori.
Tira i capelli degli altri bambini
Ha il vizio di tirare i capelli degli altri bambini senza un apparente motivo. Il tirare i capelli non è necessariamente espressione di aggressività.
Cardiopatia congenita e crescita
Una cardiopatia congenita molto complessa può portare ad una scarsa crescita.
Il ruolo dell'ecografia in gravidanza
L'ecografia è un'indagine strumentale del tutto esente da rischi. Le ragioni più frequenti per cui la si esegue.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti malattie può condurre più facilmente a sordità?
Varicella
Parotite
Scarlattina
Pertosse