ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Infezioni delle vie urinarie ricorrenti

Come è possibile che la mia bambina di 13 mesi soffra ogni mese di infezioni delle vie urinarie? Per risovere questo problema bisogna partire dalla modalità di esecuzione del prelievo.

a cura di: Dott. Giancarlo Gallone (pediatra)

La mia bambina di 13 mesi e mezzo soffre spesso di infezioni delle vie urinarie. Il ceppo è sempre differente. La penultima volta l'urinocultura ha rilevato la presenza di Escherichia coli, l'ultima volta invece si trattava di Klebsiella. Come è possibile che ogni mese ci sia un'infezione? La bambina è apparentemente sana, anche se cresce poco (circa 100-150 gr al mese da quando abbiamo iniziato lo svezzamento a 6 mesi). L'unica nota che mi sembra di rilievo sono delle dermatiti da pannolino che si protraggono nonostante il cambio frequente dei pannolini. E' possibile anche che i batteri presenti nell'urinocultura siano dovuti a come  le urine vengono prelevate?

Il dubbio che Lei pone è legittimo: avere una urocultura positiva non significa avere un'infezione delle vie urinarie. Per risovere questo problema bisogna partire dalla modalità di esecuzione del prelievo. Un campione di urina prelevato in modo inappropriato e/o con scarsa detersione dei genitali esterni può portare a una positività dell'urocultura in assenza di infezione: sono uroculture false positive.

Molta attenzione deve essere posta nell'eseguire contemporaneamente l'esame delle urine che può indirizzare al falso positivo se tale esame non presenta alterazioni (nitriti positivi) e il sedimento urinario non presenta globuli bianchi e/o globuli rossi.

La raccolta domiciliare presenta dei problemi: non basta la detersione e un lavaggio accurato dei genitali, il sacchettino deve essere cambiato ogni mezz'ora con successiva detersione dei genitali, ma la raccolta e il travaso in contenitore sterile deve avvenire con estremo scrupolo e attenzione.

L'inseminazione sul terreno di cultura deve avvenire in tempi brevi in quanto la presenza di pochi germi non eliminati dalla cute porta a crescita esponenziale con un risultato falsamente positivo. Pertanto, per risolvere il dubbio, conviene eseguire l'esame presso un laboratorio analisi di ospedale pediatrico o meglio ancora presso il reparto di pediatria o presso un reparto di nefrologia o urologia pediatrica.

Nella sua lettera non comunica la residenza e pertanto non posso indirizzarla adeguatamente. Resta la necessità di partire da un esame affidabile, sicuro e praticare una visita di consulenza adeguata.

13/12/2010

25/1/2018

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Infezioni delle vie urinarie ricorrenti"

Infezione delle vie urinarie
Infezione alle vie urinarie: una ricaduta nonostante fosse sotto copertura antibiotica.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Bambini e animali domestici
Un animale domestico è uno stimolo per la crescita di ogni bambino. I consigli degli esperti sull'igiene da tenere in casa con un animale.
La crosta lattea
La crosta lattea: da che cosa è causata, come si manifesta e come si cura.
Le si stanno sgretolando i denti da latte
A tre anni le si sgretolano i denti da latte. Il consiglio del dentista è quello di intervenire immediatamente.
Diabete in gravidanza
In gravidanza vanno distinti due diversi tipi di diabete: quello preesistente e quello gestazionale.
Seno ingrossato nel neonato
È normale che il neonato abbia il seno ingrossato. Si tratta della crisi genitale, un fenomeno ormonale che passerà da solo.

Quiz della settimana

Per quanto tempo si può conservare in frigorifero il latte materno, senza perdere nessuna delle sue molteplici proprietà?
meno di 12 ore
non piu di 24 ore
36 ore
oltre le 48 ore