ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

Le complicazioni dell'influenza

Complicazioni dell'influenza: anziani e bambini sotto i 2 anni sono i più esposti.

a cura di: Dott. Massimo Generoso (pediatra)

L’influenza decorre nella maggior parte dei casi senza complicazioni, che sono comunque curabili. Tuttavia in alcuni gruppi di età (anziani e bambini sotto i 2 anni) la probabilità di sviluppare complicazioni è più elevata, con un consistente aumento delle richieste di assistenza medica sia sul territorio che a livello ospedaliero.

L’influenza può essere pericolosa quando colpisce persone che per le loro non buone condizioni di salute (ad esempio malattie respiratorie croniche, disturbi cardiaci e renali, diabete, sistema immunitario indebolito) sono più suscettibili e possono subire una riacutizzazione o un aggravamento della loro malattia di base oppure sviluppare complicazioni a carico dell’apparato respiratorio.

L'influenza può quindi complicarsi con una sovrainfezione batterica, cioè con una malattia localizzata causata da un batterio (un germe diverso dal virus influenzale), che sfrutta l'indebolimento generale per svilupparsi. Le complicazioni più frequenti sono:

  • broncopolmonite;
  • otite media, cioè l’infezione dell'orecchio medio (la parte dell’orecchio che sta al di là del timpano);
  • sinusite, cioè l’infezione dei seni paranasali (cavità all'interno delle ossa del cranio e della faccia).

11/8/2009

31/8/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Le complicazioni dell'influenza"

Terapia dell'influenza
Più che curare l'influenza, si alleviano i sintomi.
Si può allattare con l'influenza?
L'influenza non è una controindicazione all'allattamento. Si può ridurre il contagio mentre si allatta mettendo una mascherina.
Influenza A in gravidanza: 9 consigli
Influenza da virus A/H1N1 in gravidanza: 9 consigli per le mamme in attesa.
Aspetti socioeconomici dell'influenza
L'influenza può determinare tutta una serie di conseguenze pratiche di grande importanza e di rilevante impatto economico e sociale.
Effetti collaterali del vaccino contro l'influenza
Raramente si possono osservare effetti collaterali. Nella sede d’iniezione può verificarsi la comparsa di rossore, gonfiore e nelle 48 ore succesive.
Epidemie di influenza
L'influenza causa epidemie in inverno. Studiare l'impatto dell'influenza sulla popolazione aiuta a distinguere l'influenza dalle altre forme virali.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Le crisi di collera
Le crisi di collera sono un modo impulsivo col quale il bambino esprime la rabbia. Occorre insegnargli ad esprimere il suo disagio attraverso modi appropriati.
Morso incrociato
Il morso incrociato è un'anomalia per la quale i denti superiori cadono, nel contatto occlusale, internamente rispetto agli inferiori.
Quando iniziare lo svezzamento in caso di allattamento al seno?
Iniziare lo svezzamento a sei mesi o continuare con il solo allattamento al seno? I consigli del Pediatra nutrizionista.
Fotografare un neonato con il flash
Non esiste alcuna ragione per temere effetti negativi da flash di una macchina fotografica.
La parotite
La parotite è una malattia virale, trasmessa mediante le goccioline di saliva. Il periodo di incubazione della malattia è in genere compreso fra 14 e 21 giorni.

Quiz della settimana

Che cos'è un antigene?
Una sostanza che, introdotta in un organismo, induce una risposta immunitaria
Una cellula in grado di fagocitare le particelle estranee all'organismo
Una cellula che produce le proteine necessarie alla difesa dell'organismo
Un sinonimo di anticorpo