ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ipermetropia neonatale

A mia figlia di otto mesi sono stati prescritti gli occhiali con valore +4. Ha già fatto un controllo, ma il prossimo l'hanno fissato fra cinque mesi. Non sarà troppo tardi questo controllo?

a cura di: Dott.ssa Paola Danzi (oculista)

Sono la mamma di una bimba di otto mesi, alla quale a cinque mesi è stata riscontarta un'ipermetropia valore +5 e astingmatismo 1, e sono stati prescritti gli occhiali con valore +4. Dopo un semplice controllo a distanza di tre mesi (senza gocce per dilatare l'occhio) ma solo una semplice visita addirittura con gli occhiali sono stata rimandata a una visita fra cinque mesi. La mia domanda è se non sia troppo tardi il controllo e portare gli stessi occhiali per otto mesi in questa età non sia sbagliato! Inoltre la bimba non accusa più il problema dello "strizzare gli occhi" quando vede oggetti da vicino.... per me qualcosa è cambiato.

Se alla bimba è stata riscontrata un'ipermetropia di 5 diottrie (dopo valutazione in cicloplegia naturalmente) è corretto aver prescritto l'occhiale alla piccola, che dovrà portare, ed essere controllata ogni 5-6 mesi, valutando se la correzione prescritta continua ad essere necessaria totalmente o se l'ipermetropia della bimba tende a migliorare e quindi il potere della lente deve essere alleggerito.

Il fatto che la bambina non strizzi più gli occhi nel vedere da vicino è la conseguenza del fatto che portando l'occhiale corretto non ha più bisogno di sfrorzare gli occhi per poter vedere, dovendo compensare il suo difetto di vista.

15/12/2010

8/4/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ipermetropia neonatale"

Ipermetropia e strabismo nel bambino
Che legame esiste tra ipermetropia e strabismo? I consigli dell'oculista.
Tende a guardare sempre con lo sguardo in alto
Un bambino di 15 mesi che ha la tendenza a guardare sempre con lo sguardo in alto soprattutto se guarda qualcosa che gli richiede concentrazione.
Atropina per l'esame della vista
Perché gli oculisti mettono quelle gocce così fastidiose negli occhi? I consigli dell'oculista.
Strabismo e ipermetropia nel bambino
Spesso si riscontra uno strabismo convergente nei bimbi con un'ipermetropia di grado medio od elevato. E' per questo che è necessario l'uso degli occhiali.
Correzione dell'ipermetropia nei bambini
Per correggere l'ipermetropia gli hanno prescritto di bendare alternativamente entrambi gli occhi.
E' ipermetrope
Una ipermetropia, può non esser corretta se il rapporto accomodazione non incide particolarmente sulla convergenza oculare.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La timidezza la rende antipatica
Per aiutare un bambino a superare la sua timidezza è importante fare sentire il bambino sempre amato ed accettato per quello che è.
Laringomalacia
La laringomalacia è un disturbo congenito della laringe caratterizzato da uno stridore inspiratorio e da un'ostruzione delle vie aeree.
Quale apparecchio per aerosol è meglio usare con il beclometasone?
Per alcuni farmaci, fra cui il beclometasone, è meglio usare apparecchi tradizionali e non ad ultrasuoni.
Reflusso vescico-ureterale
E' stata operata da poco all'uretere per reflusso vescico-ureterale da un lato e la malattia è comparsa nell'altro rene.
Sintomi e cure della toxoplasmosi in gravidanza
La toxoplasmosi in gravidanza può manifestarsi senza sintomi. Le cure servono a ridurre il pericolo di infezione per il fato e il neonato.

Quiz della settimana

Parlando dei mucolitici, è corretto affermare che:
Calmano la tosse
Vanno somministrati insieme ai sedativi della tosse
Fluidificano il catarro
Fanno abbassare la febbre