ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ipermetropia neonatale

A mia figlia di otto mesi sono stati prescritti gli occhiali con valore +4. Ha già fatto un controllo, ma il prossimo l'hanno fissato fra cinque mesi. Non sarà troppo tardi questo controllo?

a cura di: Dott.ssa Paola Danzi (oculista)

Sono la mamma di una bimba di otto mesi, alla quale a cinque mesi è stata riscontarta un'ipermetropia valore +5 e astingmatismo 1, e sono stati prescritti gli occhiali con valore +4. Dopo un semplice controllo a distanza di tre mesi (senza gocce per dilatare l'occhio) ma solo una semplice visita addirittura con gli occhiali sono stata rimandata a una visita fra cinque mesi. La mia domanda è se non sia troppo tardi il controllo e portare gli stessi occhiali per otto mesi in questa età non sia sbagliato! Inoltre la bimba non accusa più il problema dello "strizzare gli occhi" quando vede oggetti da vicino.... per me qualcosa è cambiato.

Se alla bimba è stata riscontrata un'ipermetropia di 5 diottrie (dopo valutazione in cicloplegia naturalmente) è corretto aver prescritto l'occhiale alla piccola, che dovrà portare, ed essere controllata ogni 5-6 mesi, valutando se la correzione prescritta continua ad essere necessaria totalmente o se l'ipermetropia della bimba tende a migliorare e quindi il potere della lente deve essere alleggerito.

Il fatto che la bambina non strizzi più gli occhi nel vedere da vicino è la conseguenza del fatto che portando l'occhiale corretto non ha più bisogno di sfrorzare gli occhi per poter vedere, dovendo compensare il suo difetto di vista.

15/12/2010

8/4/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ipermetropia neonatale"

Tende a guardare sempre con lo sguardo in alto
Un bambino di 15 mesi che ha la tendenza a guardare sempre con lo sguardo in alto soprattutto se guarda qualcosa che gli richiede concentrazione.
Ipermetropia nel bambino
Mia figlia di quattro anni è ipermetrope. Non sempre sono necessaari gli occhiali nei bambini.
Ipermetropia e strabismo nel bambino
Che legame esiste tra ipermetropia e strabismo? I consigli dell'oculista.
Atropina per l'esame della vista
Perché gli oculisti mettono quelle gocce così fastidiose negli occhi? I consigli dell'oculista.
Come si corregge l'ipermetropia?
Come si corregge l'ipermetropia? Deve per forza mettere gli occhiali? Esistono diversi approcci nella gestione dell'ipermetropia.
Ipermetropia
Dall'ipermetropia non si guarisce, ma di sicuro il difetto si ridurrà negli anni.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo