ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

E' stata ricoverata per un'ipertrofia ventricolare destra

L'ipertrofia ventricolare destra è la condizione di normalità nel neonato.

a cura di: Dott. Massimo Chessa (cardiologo)

Ho una bimba di sei mesi. Ricoverata per sospetta cianosi é stata sottoposta a ECG ed esame ecocardiografico: quest'ultimo é risultato negativo, ma l'ECG ha dato l'esito di una ipertrofia ventricolare destra con sovraccarico. L'esame dovrà essere ripetuto tra un mese. Perché l'ecocardio non lo ha evidenziato? Di cosa si tratta? È grave? Sono perplessa sulla reazione dei medici: c'è chi mi ha tranquillizzata e chi mi ha spaventata. Non capisco.

Caro genitore, così come descritto sembra una semplice certificazione di normalità. Infatti l'ipertrofia ventricolare destra con sovraccarico (...di cosa? pressione o volume?) è la condizione di normalità nel neonato. Un po' meno nel lattante di sei mesi. Pertanto penso di poterla tranquillizzare ma allo stesso tempo vorrei essere sicuro che l'operatore ecocardiografico fosse un esperto in patologie cardiache del bambino; in tal caso penso che un semplice ECG fra un mese potrà essere sufficiente. In caso contrario ripeta l'ecocardiogramma presso un centro specialistico per cardiopatie congenite.

28/3/2002

23/10/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "E' stata ricoverata per un'ipertrofia ventricolare destra"

La frequenza cardiaca
La frequenza cardiaca. Come varia in età pediatrica?
Cardiopatie congenite e genetica
Ho una figlia cardiopatica: quali rischi corro con i prossimi figli? L'esperto risponde.
Rigetto dopo trapianto cardiaco
Il monitoraggio del rigetto dopo il trapianto cardiaco può essere eseguito per mezzo di indagini non invasive.
Tetralogia di Fallot è un difetto cardiaco
La Tetralogia di Fallot è la piu' frequente e conosciuta delle cardiopatie congenite del bambino. Le cause, i sintomi e le cure suggeriti dello specialista.
Controllo chirurgico dopo valvuloplastica
Dopo una valvuloplastica è opportuno uno stretto controllo chirurgico per valutare l'evoluzione della stenosi residua.
Stenosi della polmonare
La stenosi polmonare è una malattia della valvola che regola il flusso tra il ventricolo destro e l'arteria polmonare.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Emorroidi in gravidanza
Le emorroidi sono un disturbo frequente durante la gravidanza. Le cause e i rimedi suggeriti dal ginecologo.
Trauma dentale
Uno dei due denti incisivi si è scurito dopo un trauma. Il dentista deve fare gli accertamenti necessari dopo la valutazione diagnostica.
Afte ricorrenti
Per certi bambini soffrire di afte ricorrenti può diventare realmente un problema perché i sintomi sono dolorosi e abbastanza intensi.
Inserimento alla scuola materna: è il più giovane della classe
Nella sua classe di scuola materna sarà il più giovane. I consigli per l'inserimento.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura