ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

E' stata ricoverata per un'ipertrofia ventricolare destra

L'ipertrofia ventricolare destra è la condizione di normalità nel neonato.

a cura di: Dott. Massimo Chessa (cardiologo)

Ho una bimba di sei mesi. Ricoverata per sospetta cianosi é stata sottoposta a ECG ed esame ecocardiografico: quest'ultimo é risultato negativo, ma l'ECG ha dato l'esito di una ipertrofia ventricolare destra con sovraccarico. L'esame dovrà essere ripetuto tra un mese. Perché l'ecocardio non lo ha evidenziato? Di cosa si tratta? È grave? Sono perplessa sulla reazione dei medici: c'è chi mi ha tranquillizzata e chi mi ha spaventata. Non capisco.

Caro genitore, così come descritto sembra una semplice certificazione di normalità. Infatti l'ipertrofia ventricolare destra con sovraccarico (...di cosa? pressione o volume?) è la condizione di normalità nel neonato. Un po' meno nel lattante di sei mesi. Pertanto penso di poterla tranquillizzare ma allo stesso tempo vorrei essere sicuro che l'operatore ecocardiografico fosse un esperto in patologie cardiache del bambino; in tal caso penso che un semplice ECG fra un mese potrà essere sufficiente. In caso contrario ripeta l'ecocardiogramma presso un centro specialistico per cardiopatie congenite.

28/3/2002

23/10/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "E' stata ricoverata per un'ipertrofia ventricolare destra"

Cardiopatia congenita: tronco arterioso
Alla ecografia è stata diagnosticata una malformazione cardiaca al feto. È necessario un intervento chirurgico per correggere l'anomalia.
La macchina cuore-polmoni
Ho sentito che l'uso della macchina cuore-polmoni può portare danni cerebrali.
Una malattia al cuore non riconosciuta
Non hanno riconosciuto a mia figlia una rara malattia al cuore. Che spiegazioni ci sono per una mancata diagnosi? Risponde il pediatra.
Controllo chirurgico dopo valvuloplastica
Dopo una valvuloplastica è opportuno uno stretto controllo chirurgico per valutare l'evoluzione della stenosi residua.
Stenosi della polmonare
La stenosi polmonare è una malattia della valvola che regola il flusso tra il ventricolo destro e l'arteria polmonare.
Difetto del setto interatriale
Un difetto di chiusura o di formazione di questa valvola è la causa di un difetto permanente del setto atriale nella vita post-natale.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Il ciuccio per il neonato
Il ciuccio può essere utile per tranquillizzare il neonato, anche se, soprattutto nelle prime settimane, potrebbe ostacolare l'allattamento al seno.
Mandarlo in una scuola all'estero
E' piccolo: una scuola all'estero lo farebbe crescere bilingue, ma la famiglia sarebbe costretta a dividersi.
Sindrome di Prader-Willy
La sindrome di Prader-Willy è una malattia complessa la cui incidenza è stimata di circa 1: 10000-25000 nati con una prevalenza dei maschi sulle femmine (2:1).
Allattamento al seno: consigli alla mamma che allatta
I consigli degli esperti di Pediatria On Line alla mamma che allatta al seno.
Calcolo del peso fetale
Come si calcola il peso fetale durante i 9 mesi della gravidanza? I consigli degli esperti.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina K?
Ha un'azione anti-ossidante
Aiuta l'organismo a difendersi dalle infezioni
Favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi
Ha un'azione antiemorragica