ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ipermetropia

Dall'ipermetropia non si guarisce, ma di sicuro il difetto si ridurrà negli anni. E' importante affrontare questa condizione con tranquillità perché il piccolo percepisce l'ansia del genitore.

a cura di: Prof. Paolo Nucci (oculista)

E' possibile guarire dall'ipermetropia? Hanno diagnosticato a mio figlio di sei anni una ipermetropia elevata che varia tra i 5 e i 7 gradi. Volevo sapere se è possibile guarire da una ipermetropia così e quali sono i rimedi migliori. E’ possibile che da noi genitori non sia stato notata? Ed eventualmente quali dovevano essere i sintomi? Inoltre volevo sapere se ripetere più volte l'esame della dilatazione della pupilla nel giro di pochi giorni può essere nocivo. Confido in una vostra risposta che in qualche modo riesca a tranquillizzarmi.

La sua serenità mi auguro non sia turbata da un difetto visivo che, seppure considerevole, non è certamente preoccupante. In genere da difetti del genere non si guarisce (a patto che lei consideri questo problema una malattia), di sicuro il difetto si ridurrà negli anni.

Attualmente affronterei questa condizione con tranquillità perché il piccolo percepisce molto l'ansia del genitore e questo potrebbe condizionare negativamente l'accettazione dell'occhiale. La domanda sulla frequente instillazione di colliri, infatti, lascia trasparire il desiderio di effettuare controlli ulteriori nella speranza che un collega cambi la diagnosi. Va bene chiedere una seconda opinione, ma se ha in mente di portare il bimbo di qua e di là per curare la sua ansia, mi permetta di dirle che è su una strada pericolosa.

17/11/2000

5/8/2016

I commenti dei lettori

Ho scoperto l'ipermetropia di mia figlia quando aveva quasi 3 anni con un normale controllo....ci sono rimasta un pò male ma lei l'ha presa bene....dopo una settimana chiedeva lei gli occhiali...da lì si capisce se la diagnosi è giusta...credimi ! Gli occhiali oggi giorno, con le mode che cambiano, non sono un grosso problema!

monia (FI) 19/03/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ipermetropia"

Uso dell'occlusore per correggere l'occhio pigro
Prima il trattamento viene iniziato, più rapidamente si recupera l'ambliopia - occhio pigro.
Correzione dell'ipermetropia nei bambini
Per correggere l'ipermetropia gli hanno prescritto di bendare alternativamente entrambi gli occhi.
Strabismo e ipermetropia nel bambino
Spesso si riscontra uno strabismo convergente nei bimbi con un'ipermetropia di grado medio od elevato. E' per questo che è necessario l'uso degli occhiali.
Tende a guardare sempre con lo sguardo in alto
Un bambino di 15 mesi che ha la tendenza a guardare sempre con lo sguardo in alto soprattutto se guarda qualcosa che gli richiede concentrazione.
Ipermetropia e strabismo nel bambino
Che legame esiste tra ipermetropia e strabismo? I consigli dell'oculista.
Ipermetropia neonatale
A mia figlia di otto mesi porta gli occhiali. Ha già fatto un controllo, ma il prossimo l'hanno fissato fra cinque mesi. Non sarà troppo tardi questo controllo?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Il ciuccio per un neonato
Il ciuccio può essere di due tipi: a ciliegia (forma rotonda più adatta ai neonati) o anatomico (a forma di goccia). I consigli del Pediatra.
Il tritest
Il tritest è un esame, da fare in gravidanza, per stimare il rischio di avere un figlio affetto da sindrome di Down.
Le verruche
Le sedi più frequentemente colpite dalle verruche sono le mani, le ginocchia, i gomiti e la pianta dei piedi.
L'obesità infantile
Negli ultimi decenni il numero di bambini con problemi di peso, in Italia come nel resto del mondo industrializzato, è costantemente aumentato.
Quali giochi per non annoiarla?
Si annoia con i giochi per la sua età. I consigli dei giochi da proporre per non annoiarla.

Quiz della settimana

Quale delle seguenti affermazioni riguardanti il paracetamolo è sbagliata?
Calma il dolore
Ha una forte azione anti-infiammatoria
Viene ben tollerato a livello gastrointestinale
Puo' essere somministrato durante l'allattamento