ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Labbro leporino

Il labbro leporino è una malformazione congenita che consiste in una divisione del labbro superiore (labioschisi) associata o meno ad una mancata saldatura della mascella (palatoschisi).

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Sto cercando informazioni sulla malformazione labbro leporino e palatoschisi. 

Il labbro leporino è una malformazione congenita che consiste in una divisione più o meno accentuata del labbro superiore associata o meno ad una mancata saldatura della mascella, cioè dell’osso del volto in cui sono infissi i denti superiori. E’ dovuto ad una mancata saldatura sulla linea mediana, durante lo sviluppo dell’embrione, di alcune ossa della faccia (il processo nasale mediale e il processo mascellare). Spesso si associa con una mancata saldatura del palato e, più raramente, con quella delle ossa facciali. Si parla perciò di labioschisi (il termine schisi significa scissura, fenditura) quando si ha una fissurazione del labbro superiore e di labio-palatoschisi quando alla labioschisi si combina una palatoschisi, cioè una apertura lungo la linea mediana del palato che consente un’anomala comunicazione tra le cavità orale e nasale.

La labioschisi ha un’incidenza di un caso ogni 1.000 bambini nati vivi; la complicanza clinica più importante è la difficoltà di suzione cui si può sopperire con l’uso di appropriate tettarelle. La palatoschisi, che ha un’incidenza di un caso ogni 2.500 nati vivi, è invece clinicamente più importante poiché può causare, oltre alle difficoltà nella suzione, disturbi del linguaggio, otiti ricorrenti e riduzione dell’udito per inefficienza delle tube di Eustacchio (cioè di quei condotti che mettono in comunicazione la faringe con l’orecchio), problemi nello sviluppo dentario, deformazioni delle ossa mascellari, infezioni delle vie respiratorie. Il trattamento di queste patologie richiede perciò l’intervento di diversi specialisti: logopedisti per i disturbi della fonazione, odontoiatri per la terapia ortodontica, otorinolaringoiatri per i problemi a carico delle orecchie, chirurghi pediatrici per la chirurgia ricostruttiva del labbro e del palato. In particolare il momento dell’intervento chirurgico va valutato caso per caso, in base alle dimensioni e alla forma della schisi, e al grado di deformazione; spesso sono necessari vari interventi chirurgici per una completa correzione.

1/7/1997

19/4/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Labbro leporino"

Non muove bene la bocca
Per effetto dell’ipoplasia un angolo della bocca non si abbassa. Si tratta di un’anomalia congenita piuttosto frequente nel neonato.
Linfangioma del labbro
Il linfangioma regredisce spontaneamente con difficoltà, è quindi opportuno valutare l'intervento chirurgico.
La sindrome di Pierre-Robin
Vorrei avere consigli per aiutarlo ed informazioni su questa sindrome (cause, terapie, sintomi).
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattare quando riprende il ciclo?
La ripresa del ciclo non incide nell'allattamento. Sfatiamo alcune dicerie che talvolta capita di sentire.
Le cause della tosse
Solitamente la tosse è dovuta a un'infezione, per lo più virale, in genere destinata a risolversi spontaneamente.
Nausea e vomito in gravidanza
La nausea accompagnata da conati di vomito o, più raramente, da vomito vero e proprio, è spesso il primo segno della gravidanza.
Brainstorming in famiglia
Il brainstorming è un modo intelligente e originale per stare insieme e trovare nuove idee e soluzioni.
Cammina spesso sulla punta dei piedi
Camminare in punta di piedi è da considerarsi normale nel periodo che va da uno a due anni compiuti.

Quiz della settimana

Normalmente, entro quando cade il cordone ombelicale nel neonato?
Due settimane di vita
Il tempo di caduta è estremamente variabile e non indicativo
Quattro giorni di vita
Un mese di vita