ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Lussazione congenita della mandibola

E' nata con una lussazione congenita della mandibola. Cosa mi consigliate di fare? E' consigliabile effettuare delle visite dall'ortodontista o dal pedodontista con intervalli di un anno.

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Sono la mamma di una bimba di cinque mesi che è nata con una lussazione congenita della mandibola. All'ospedale mi dissero che avrei dovuto tenerla sotto controllo, ma non so bene a chi rivolgermi. Attualmente quando apre molto la bocca sento lo scatto della mandibola, ma la piccola non percepisce alcun dolore... Cosa mi consigliate di fare?

Il rumore di "scatto" della mandibola, che in gergo tecnico va sotto il nome di click articolare, è determinato da una incoordinazione del "cuscinetto" che si interpone tra la superficie ossea articolare del cranio ed il condilo (la porzione mandibolare articolante).

In sostanza può succedere che questo cuscinetto, che altro non è che un disco fibrocartilagineo controllato da un piccolo muscolo, non si sposti contemporaneamente al movimento di apertura della bocca e questo generi il tipico rumore.

Si tratta di un segno aspecifico di sofferenza articolare: diciamo che circa l' 80% dei soggetti sani adulti lo presenta saltuariamente, così come può presentarsi nei soggetti in crescita in certi periodi per poi scomparire. E' necessario distinguere il click articolare in apertura da quello in chiusura perché hanno un significato diagnostico molto diverso.

E' consigliabile effettuare delle visite dall'ortodontista o dal pedodontista con intervalli di un anno, per verificare la dinamica articolare, la crescita simmetrica delle due articolazioni, ed è molto probabile una risoluzione spontanea del problema in assenza di altre condizioni patologiche.

6/12/2000

27/5/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Lussazione congenita della mandibola"

Mascella in fuori
Da un controllo risulta che mio figlio ha la mascella in fuori. Mi hanno parlato di impalcature esterne che però potrebbero risultare inefficaci.
Malocclusione: mandibola in fuori
La malocclusione con la mandibola in fuori si chiama terza classe ed è in genere ereditaria, ma è difficile che sia già visibile in un bambino di 15 mesi.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Fatica a piegare il ginocchio: menisco discoide
Il menisco discoide è un'affezione congenita che consiste in una alterata forma e dimensione a carico di un menisco.
Perdite vaginali in età pediatrica
Le perdite vaginali in età pediatrica sono attribuibili a flogosi, di varia entità, a carico della vulva e della vagina.
Vomito ciclico
Il vomito ciclico consiste in episodi ricorrenti di vomito violento in assenza di causa organica apparente, spesso con una storia familiare di emicrania.
Da che fattori dipende la statura di un bambino?
La statura definitiva di un adulto dipende sia da fattori genetici che ambientali.
Integrazione del latte materno dopo il 6° mese
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.

Quiz della settimana

Quale è la causa più frequente di diarrea in età pediatrica?
Un virus
La salmonella
Un parassita intestinale
Un'intossicazione alimentare