ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

E' possibile che una malattia al cuore non venga riconosciuta?

Non hanno riconosciuto a mia figlia una rara malattia al cuore. Nei pazienti con origine anomala dell’arteria polmonare sinistra si riscontrano, in più del 50% dei casi.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Sono il padre di una bambina di due mesi: Francesca. A parto avvenuto, dopo svariati esami (otto ecografie, monitoraggi, ecocardiografia fetale) e le visite di circa sei pediatri, non è stato diagnosticato nulla. Ora si trova in terapia intensiva, dopo una complicata operazione dovuta alle precarie condizioni del cuore. Sono passati ben 53 giorni, risultato: anomalia arteria polmonare. Sono stato semplicemente sfortunato?

Probabilmente sua figlia presenta un'origine anomala dell’arteria polmonare sinistra, una rara anomalia congenita che provoca compressione della trachea e dei bronchi. L’arteria polmonare sinistra normale è assente cosicché il polmone sinistro viene rifornito da un’arteria polmonare anomala che origina dall’arteria polmonare destra. La compressione tracheo-bronchiale conseguente determina una ostruzione delle vie aeree che interessa principalmente il polmone destro. Tuttavia si può anche verificare un’ostruzione del bronco principale sinistro con segni di ostruzione bilaterale delle vie aeree.

Nei pazienti con origine anomala dell’arteria polmonare sinistra si riscontrano, in più del 50% dei casi, anomalie congenite della trachea, dei bronchi, dei polmoni e del cuore. I sintomi si manifestano precocemente, solitamente entro il mese di vita, con difficoltà respiratorie, cianosi, stridore respiratorio e polmoniti ricorrenti. La diagnosi può essere già suggerita da una radiografia del torace in proiezione frontale e laterale o da un’ecocardiogramma, e viene confermata dalla Tac o dalla Risonanza Magnetica. Sebbene la maggior parte dei pazienti sia gravemente sintomatica, si osservano talora casi asintomatici o solo lievemente sintomatici. Ciò può probabilmente spiegare perché inizialmente la malattia non sia stata riscontrata.

1/11/1997

15/6/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "E' possibile che una malattia al cuore non venga riconosciuta?"

Cardiopatia congenita e crescita
Una cardiopatia congenita molto complessa può portare ad una scarsa crescita.
Cardiopatia congenita
Il difetto del setto atriale tipo "ostium secundum" è una malformazione cardiaca in genere ben tollerata in età pediatrica.
La frequenza cardiaca
La frequenza cardiaca. Come varia in età pediatrica?
Una massa nel cuore
Le masse tumorali nel cuore alla nascita vengono trattate solo nel caso diventino ostruenti al passaggio del sangue.
Cardiopatia congenita: tronco arterioso
Alla ecografia è stata diagnosticata una malformazione cardiaca al feto. È necessario un intervento chirurgico per correggere l'anomalia.
Tetralogia di Fallot è un difetto cardiaco
La Tetralogia di Fallot è la piu' frequente e conosciuta delle cardiopatie congenite del bambino. Le cause, i sintomi e le cure suggeriti dello specialista.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Giocare a calcio a sei anni
Ci hanno sconsigliato di far giocare a calcio nostro figlio di 6 anni a causa della facilità con cui possono formarsi dei microtraumi alle ossa.
Nonni o baby-sitter?
Quando riprenderò il lavoro, sarà meglio affidare il mio bambino ai nonni o alla baby-sitter? Il consiglio della psicologa.
Omogeneizzati o liofilizzati?
Omogeneizzati e liofilizzati hanno le stesse caratteristiche nutrizionali. Nelle prime fasi dello svezzamento vengono spesso preferiti i liofilizzati.
Campagna nazionale di educazione nutrizionale
Mangiar bene conviene per investire in salute.
Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte