ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Malattia delle membrane ialine

La malattia delle membrane ialine polmonari è una malattia respiratoria legata all'immaturità del polmone.

a cura di: Dott.ssa Teresa Santilli (neonatologa)

Mia figlia, nata prematura alla 34° settimana, è deceduta dopo due giorni per "pneumopatia a membrane ialine con emorragia endoalveolare". Potrei avere notizie più approfondite su questo tipo di patologia? La bambina pesava 2 kg, era lunga 46 cm e il suo indice di Apgar era stato prima 7 poi 9.

La malattia delle membrane ialine polmonari è una malattia respiratoria legata all'immaturità del polmone. I principali fattori di rischio per l'insorgenza di tale patologia sono, oltre la prematurità, il diabete materno, il taglio cesareo, l'asfissia prenatale e/o postatale, la gravidanza multipla e, da ultimo, non è esclusa anche una certa predisposizione genetica. In pratica, la malattia delle membrane ialine è dovuta alla carenza di una sostanza, detta surfattante, che serve a facilitare l'espansione dei polmoni durante la respirazione.

Se, per le varie cause sopra dette, essa non è presente in quantità sufficiente, il polmone fatica ad espandersi e si determina un circuito vizioso che peggiora sempre più il quadro: la condizione di ipossia (cioè di deficit di ossigeno), che si instaura quando gli alveoli polmonari non sono distesi a sufficienza, fa sì che persista lo stato di vasocostrizione (scarso apporto di sangue per restringimento dei vasi sanguigni) a livello del circolo polmonare; tale situazione si traduce in un aumento della pressione a tale livello che, insieme all'aumentata permeabilità alveolo-capillare, tipica dell'immaturità polmonare, può favorire un'emorragia; quando si verifica quest'ultima condizione, la mortalità risulta molto più elevata, soprattutto nella categoria dei neonati pretermine ad alto rischio.

26/6/2001

3/9/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha quasi un mese, ma non gli è ancora caduto il moncone ombelicale
La caduta del moncone ombelicale: ad un mese di vita, se non fosse già caduto, va reciso chirurgicamente.
Le sono già comparse le smagliature sul seno
Il seno si è riempito di smagliature ancora rosse, posso fare qualcosa di più efficace? I consigli del dermatologo.
Pro e contro l'asilo nido
La scelta di mandare all'asilo nido bambini anche molto piccoli è un'esigenza "moderna". I consigli del Pediatra.
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La pelle del neonato
La pelle del neonato è soggetta ad arrossamenti ed irritazioni a causa dell'estrema fragilità cutanea e del contatto prolungato con fattori irritanti.

Quiz della settimana

Per quanto tempo si può conservare in frigorifero il latte materno, senza perdere nessuna delle sue molteplici proprietà?
meno di 12 ore
non piu di 24 ore
36 ore
oltre le 48 ore